Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

Guanti portiere

Il format della B torna a 22. La Figc dovrà risolvere lunedì 25 agosto la patata bollente del ripristino della Serie B a 22 squadre, imposto dal Consiglio di Garanzia del Coni con una decisione passata sulla testa del presidente Abodi (in realtà c’è stato l’ennesimo rinvio come potete leggere QUI, ndr).

Riaperti i termini per le domande di ripescaggio in B. A questo scopo, nella seduta del 18 agosto, il Consiglio federale presieduto da Carlo Tavecchio ha stabilito la riapertura dei termini per le domande di ripescaggio in cadetteria secondo criteri fin troppo obsoleti e oscuri (“Ripescaggio in B, la Figc riapre i termini“).

Quanti club in corsa per il 22mo posto in B? Questa scelta ha dato il via a una sorta di assalto alla diligenza. I club orientati alla presentazione della domanda per partecipare alla procedura sono in crescita esponenziale e ciascuno tira dalla propria parte la giacchetta della Figc (“Serie B, il ripescaggio in tempo reale“).

Il Novara ricorre al Consiglio di Garanzia del Coni. A complicare le cose è intervenuto il terzo ricorso in ordine di tempo del Novara avanti al Consiglio di Garanzia del Coni in funzione di Alta Corte.  L’udienza è stata fissata per giovedì 28 agosto, ovvero in una data posteriore rispetto a quella in cui si terrà il Consiglio federale.

La decisione del Coni sarà presa a giochi fatti. La decisione dell’organo giurisdizionale presieduto dall’ex ministro Frattini potrebbe arrivare però a giochi fatti, vale a dire con un format della B già riportato a 22. Ciò accadrebbe nel caso in cui la Federcalcio decidesse, il 25 agosto o nelle 24/48 ore successive, di tirare dritto per la sua strada e ripescare la migliore del lotto nella classifica di merito (con la preclusione di illeciti sportivi, ripescaggi pregressi, acquisizioni di titoli sportivi da parte di società fallite).

Il Coni decide in modo difforme dalla Figc. Il fatto è che il Coni il 28 agosto potrebbe prendere una decisione totalmente difforme da quella della Figc, per esempio riammettendo il Novara. E potrebbe anche deliberare, nell’attesa della sentenza, di sospendere i campionati di Serie B e Lega Pro come chiede il club piemontese del presidente Massimo De Salvo (“Novara contro la Figc, salta il banco?“).

La Figc attende la decisione del Coni? E’ pur vero che la Figc potrebbe scegliere una strada meno traumatica, vale a dire quella di rinviare il 25 agosto ogni decisione in attesa della risoluzione del Coni (anche per non andare in rotta di collisione con l’istituzione guidata da Malagò.

Slittano i campionati di B e Lega Pro unica? Nel contempo Tavecchio potrebbe far slittare di una settimana il campionato di B e di terza serie unica nazionale, per consentire a tutti di mettere un po’ di ordine e per impedire un effluvio di ricorsi a tornei già avviati.

Si riaprono i termini per il 4°ripescaggio in Lega Pro? Una soluzione che darebbe modo anche a Macalli di riaprire i termini per il quarto ripescaggio nella Prima Divisione Unica di Lega Pro, diventato a sua volta un mezzo pastrocchio (“Quarto ripescaggio Lega Pro in tempo reale“).

Il Novara scoperchia il vaso di Pandora. Si può ben dire che il Novara ha scoperchiato il vaso di Pandora dell’inefficienza e delle lungaggini della burocrazia calcistica, sempre più elefantiaca e orientata verso la deleteria politica del rinvio. Un marasma che bisognerebbe in futuro evitare, se davvero si vuole salvare il sistema pallonaro italiano.

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

 

 

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film