Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Guanti portiereLa decisione del Coni, che ha deciso di respingere il ricorso del Novara aprendo le porte a un doppio ripescaggio in B e Lega Pro unica, ha indotto il presidente del club Massimo De Salvo a pubblicare sul sito web della società una lettera aperta.

Il numero uno della società piemontese ha combattuto una lunga, coraggiosa e solitaria battaglia. Ha messo a nudo le gravissime lacune organizzative del mondo pallonaro italiano e dei suoi (cosiddetti) organismi di vertice. Figc e Leghe, quella di B e l’altra di Lega Pro, hanno trascinato la vicenda fino a un punto morto decidendo volta per volta di non decidere. Tutto si è svolto in barba agli interessi dei tifosi e dell’intero sistema calcio, che lor signori dovrebbero invece tutelare. Pubblichiamo integralmente, a futura memoria, le sue amare e condivisibili riflessioni (Sergio Mutolo).

Dopo la decisione di ieri i sentimenti che mi accompagnano sono diversi e di varia natura. 

A differenza di altri che si sono espressi in precedenza accetto la decisione del C.O.N.I. senza commenti come è giusto che faccia un appartenente al mondo dello sport italiano. 

Condivido la decisione? Ovviamente no ma del resto con la Delibera del 18 agosto il messaggio che non si voleva il Novara Calcio in Serie B era arrivato a tutti. 

Lascio il beneficio del dubbio che questo fosse il volere della Federazione ma è innegabile che è il pensiero di tutti coloro che hanno letto la prima ordinanza del C.O.N.I. e la successiva decisione della Federazione. 

Non commento ulteriormente quanto è accaduto. Passatemi però una considerazione. Il Novara Calcio ha fatto una battaglia sul Diritto ed è riuscito a dimostrare che il Campionato di Serie B doveva essere a 22 squadre. La Federazione ha emesso un nuovo bando e diverse società ne hanno approfittato per parteciparvi.

Qualcuno mi potrebbe chiedere: non dovevano farlo? Certamente, era un loro diritto ma visto che il Novara Calcio è secondo i parametri stabiliti dalla norma prima in ogni classifica per ripescaggio/riammissione tra le squadre che hanno ottenuto la licenza nazionale, visto che il Novara Calcio è la società che ha fatto la battaglia legale senza la quale oggi nessuno potrebbe essere ammesso in Serie B, visto che il Novara Calcio sconta un’assurda preclusione per una responsabilità oggettiva relativa a fatti accaduti quattro stagioni fa per cui ha scontato punti due stagioni fa, mi sarei aspettato dagli importanti dirigenti delle squadre di calcio un messaggio: “la norma è assurda, ne beneficeremo grazie al lavoro del Novara Calcio, prendiamo questa opportunità ma in coscienza la meritavano altri”. 

Questo messaggio non avrebbe cambiato il giudizio dei giudici o degli organi federali ma avrebbe fatto capire a tutti che si possono sfruttare le possibilità anche con eleganza e onestà intellettuale. 

Buon campionato a tutti e ovviamente mi auguro che i documenti presentati per la riammissione siano tutti completi. Me lo auguro proprio“.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film