Connect with us

Pubblicato

il

Pallone e guanti_____00004Il campionato di Prima Divisione Unica di Lega Pro alla fine è partito. Alleluia. Nonostante manchi ancora all’appello la quarta ripescata, Macalli non ha inteso ragioni. Niente rinvio della prima giornata, anche se i club al nastro di partenza sono 59 contro i 60 prescritti dal format federale.

Fatto sta che a Gorgonzola hanno dovuto rinviare il debutto in terza serie nazionale dopo esserselo guadagnato sul campo. La Giana Erminio è rimasta a riposo. Recupererà la partita quando verrà stabilita la squadra che, nel girone A, sostituirà il Vicenza riammesso in Serie B.

Il debutto della nuova terza serie nazionale unica voluta dalla Lega di Firenze è dunque avvenuto ancora più sottotono che in passato, schiacciato dalle polemiche sui ripescaggi, in un’opacità mediatica che non fa davvero bene al calcio giocato.

O forse si, perché non ha permesso a tutti di capire in che razza di guazzabuglio si è cacciata la Lega Pro. Lo spezzatino voluto da Macalli per esigenze televisive (?!) ha spalmato le partite su quattro giorni con gare che si giocano a tutte le ore possibili.

Alla faccia del rispetto verso i tifosi, costretti ad arrangiarsi come possono per seguire dal vivo i propri beniamini (chi sottoscriverà gli abbonamenti per infilarsi in questo caos?). Ma anche gli addetti ai lavori che seguono la categoria sono sottoposti a un tour de force che più impegnativo non si può.

Non sappiamo quali saranno i risultati di questa (tragicomica) decisione. Crediamo però che i dati sull’afflusso negli stadi penalizzeranno la Lega Pro ancor più di quanto non sia avvenuto in passato e che la diserzione del pubblico pagante sarà massiccia. Calciopress si impegna fin d’ora a dimostrarlo, numeri alla mano.

La prova provata della baraonda in cui è stata trasformata una categoria il cui bello era giocare la domenica è il programma della prima giornata di campionato.  Roba veramente difficile da digerire (uno spezzatino così pesante è raro da trovare sul mercato…) e più complicata da capire di un rebus della Settimana Enigmistica.

Si può ragionevolmente sperare in un salvifico passo indietro di Macalli?

Sergio Mutolo  – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni6 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni4 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni1 mese fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi