Connect with us

Pubblicato

il

Gambe & PalloneLa Nazionale Under 21 accede, tra le migliori otto squadre d’Europa, alla fase finale in programma a giugno in Repubblica Ceca. Il secondo traguardo sarebbe quello di rientrare tra le quattro squadre che prenderanno parte alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Tre gol, un po’ di fortuna e gli Azzurrini battono la Slovacchia 3-1 al “Mapei Stadium” nelle gara di ritorno di play off. Una partita sofferta e a due facce: gioco e personalità nel primo tempo, qualche incertezza nella ripresa che ha rischiato di rovinare la festa azzurra.

La prima rete è frutto di una grande giocata dell’attaccante della Fiorentina Federico Bernardeschi che, dal limite dell’area, spedisce un delizioso “cucchiaio” alle spalle di Rusov. Il raddoppio arriva quando Berardi, spinto in area da Paur, rimedia un calcio di rigore trasformato al 15’ dal palermitano Andrea Belotti (alla sua ottava rete in azzurro).

Più leziosa l’Italia che apre la seconda parte. La Slovacchia torna in partita con Lobotka che accorcia le distanze con un pallonetto. L’Italia, che ha speso molto nei primi 45’ e sembra in difficoltà, viene aiutata dalla fortuna quando l’arbitro scozzese Mc Lean, dopo aver assegnato un rigore per fallo di Bianchetti su Schranz, si consulta con il suo assistente e torna sui propri passi.  Tre minuti dopo la Slovacchia resta in nove per l’espulsione di Zrelak, segue un finale concitato con il terzo gol azzurro firmato al 90’ da Samuele Longo (subentrato a Belotti), che realizza da posizione quasi impossibile.

Italia-Slovacchia 3-1 (2-0)

ITALIA (4-2-3-1): Bardi; Zappacosta, Bianchetti, Rugani, Biraghi; Viviani (9′ st Benassi), Crisetig; Berardi (42′ st Baselli), Bernardeschi, Battocchio; Belotti (31′ st Longo). In panchina: Leali, Sabelli, Goldaniga, Trotta. Allenatore: Di Biagio.

SLOVACCHIA (4-2-3-1): Rusov; Pauschek, Teixeira, Ninaj (22′ st Skriniar), Mazan; Paur (1′ st Lobotka), Lasik; Schranz (38′ st Malec), Duda, Hrosovsky; Zrelak. In panchina: Le Giang, Hudak, Me’szaros, Skvarka. Allenatore: Galad.

Arbitro: McLean (Scozia)

Reti: 5′ pt Bernardeschi (I), 15′ pt rig. Belotti (I.), 18′ st Lobotka (S), 45′ st Longo (I) 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 giorni fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato4 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi