Connect with us

Pubblicato

il

gambe 3799La Nazionale Under 18, dopo i successi con Norvegia (QUI) e Inghilterra (QUI), incappa nella prima sconfitta stagionale e viene sconfitta dall’Austria nella partita amichevole disputata nel pomeriggio allo stadio ‘F.Cavagna’ di Busseto.

Un risultato bugiardo, in quanto gli Azzurrini possono recriminare per non aver concretizzato le diverse occasioni da rete create e per avere fallito nella ripresa con Minelli il rigore dell’1-1.

Dopo aver sfiorato nel primo tempo il vantaggio con Dalmonte e Barella, l’Italia ha subito al 12’ della ripresa il gol di Yilmaz, bravo a battere Zaccagno con un preciso diagonale. Cinque minuti più tardi per un atterramento in area di Vido l’arbitro ha concesso il penalty, ma Minelli si è fatto respingere la conclusione da Pentz. Inutile l’assalto finale dopo la girandola di cambi operata da Vanoli, con il solo portiere in seconda Perisan tenuto in panchina.

“Non c’è stato nessun passo indietro rispetto all’amichevole con l’Inghilterra – l’analisi del tecnico azzurro – anzi, c’è stato un leggero miglioramento e la strada è quella giusta. Il vento ha condizionato la partita, ma siamo comunque stati padroni del campo, anche se a volte abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio e siamo stati un po’ troppo frenetici”.

Questa la formazione con cui è scesa in campo l’Italia Under 18.

ITALIA (4-4-2): Zaccagno; Borghini (46′ Caronte), De Santis (65′ Piacentini), Coppolaro (82′ Broh Tonye), Dimarco (65′ Bordi); Felicioli (46′ Edera), Barella (65′ De Micheli), Picchi (46′ Vitale), Minelli (C) (82′ Vassallo); Vido, Dalmonte (65′ Cassata). A disp.: Perisan.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 giorni fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato4 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi