Connect with us

Pubblicato

il

Pallone e guanti_____00001Si è tenuta ieri, a Firenze, l’Assemblea di Lega Pro. Questo il comunicato stampa diffuso dal sito web della Prima Divisione Unica.

“Erano presenti tutte le 60 Società per il completamento dell’ordine del giorno dell’Assemblea del 15 dicembre scorso. Dopo l’approvazione all’unanimità della ripartizione degli introiti derivanti dalla cessione dei diritti audiovisivi 2014/2015, è stata respinta con 29 voti contrari e 28 favorevoli (2 astenuti e il voto dell’Ascoli Picchio favorevole non ammesso), la richiesta di sospensione dell’Assemblea avanzata dal gruppo contrario all’attuale governance. Si è dunque proceduto all’elezione del Consigliere del Direttivo di Lega, con 33 società presenti e 27 che hanno abbandonato i lavori. E’ stato eletto con 33 voti Claudio Arpaia, Presidente della Vigor Lamezia”.

Appare evidente la spaccatura dell’assemblea. In proseguimento di quella del dicembre scorso i club approvano all’unanimità la ripartizione degli introiti dei diritti audiovisivi, ma lasciano sempre in sospeso il bilancio. 

La mozione che chiedeva una nuova sospensione dell’assemblea è stata respinta per un voto: 29 contrari, 28 favorevoli, 2 astenuti (Foggia e Lumezzane). L’Ascoli, favorevole, non è stato ammesso al voto perché carente del requisito di anzianità. Gli oppositori assicurano però che il club marchigiano presenterà domani ricorso. 

Presente anche Lotito, in qualità di patron della Salernitana. Il presidente della Lazio è nella bufera per la telefonata registrata e diffusa dal dg dell’Ischia, Pino Iodide (QUI).

A bocce ferme il presidente Mario Macalli si dichiara soddisfatto, esorta la politica a restare estranea alle vicende del mondo pallonaro come “il calcio è sempre rimasto fuori dalla politica” e riesce a far eleggere con 33 voti consigliere federale in quota Lega Pro Claudio Arpaia (presidente della Vigor Lamezia).

Resta il fatto che 27 presidenti su 60 lasciano la sede fiorentina prima della fine.

Macalli assicura che non ci saranno conseguenze e non sembra intenzionato a dar seguito alla richiesta, annunciata da Toccafondi, di una convocazione di un’assemblea elettiva per sfiduciare l’attuale governance: “Non ho ancora visto questa richiesta, se chiedono cose possibili bene altrimenti non sono obbligato a convocarla”.

L’ultimo affondo Macalli lo riserva ancora alla politica e al Governo, che sembra pronto a intervenire: “Non faccio come altri, so che si sono stati presidenti che hanno ricevuto telefonate da politici e da chi sa chi altro. La verità è che c’è in atto un massacro mediatico, uno stalking giornaliero”.  

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali11 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi