Connect with us

Pubblicato

il

Pallone ufficiale Serie Bwin______0001

Addetti ai lavori e tifosi si stanno interrogando sull’opportunità che il Parma aderisca alla procedura di fallimento pilotato seguita in poassato da altri club arrivati alla canna del gas a campionato in corso (“Calcio in rosso e fallimenti pilotati”).

Staremo a vedere come finiranno le cose per il glorioso sodalizio gialloblù. Da queste colonne auguriamo ai suoi tifosi un futuro molto più roseo del tristissimo presente

Resta il fatto che, per l’ennesima volta, si resta perplessi di fronte all’ammissione ai campionati di competenza di società alla canna del gas e gravate da situazioni debitorie insostenibili.

Il reiterarsi con regolarità svizzera di fallimenti a catena non fa altro che confermare lo stato comatoso in cui versa l’intero sistema calcio italiano.

Come è possibile che la Covisoc e gli altri organi di vigilanza tenuti al controllo dei bilanci, con sempre maggiore frequenza, diano il via libera all’iscrizione di società ormai di fatto allo stato terminale? Non si rendono conto gli organi di verifica che, in questo modo, si pregiudica la regolarità dei campionati? Che si violano le regole della lealtà sportiva e delle pari opportunità?

Finora il cancro era stato più evidente a livello di Lega Pro, dove nella Prima Divisione di Macalli va in onda ogni estate la triste telenovela di fallimenti e ripescaggi che prostra intere e nobili tifoserie.

Il fatto che il virus stia contagiando anche la Serie A è il segno ineludibile che, in tema di verifiche contabili, molto dovrà essere cambiato se non rivoluzionato. Con buona pace di una Covisoc sulla quale incombono fin troppi interrogativi senza risposta.

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

 

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali12 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi