Connect with us

Pubblicato

il

Pallone e guanti_____00004L’Associazione Italiana Calciatori è molto preoccupata per la crisi in cui sta sprofondando il sistema calcio italiano, che mette a rischio gli stipendi di decine di tesserati.

A questo scopo il 9 marzo è stata fissata un’Assemblea per discutere sul da farsi in materia, senza limitarsi al solo crac del Parma (leggi QUI).

Nel frattempo il presidente AIC, Damiano Tommasi, ha voluto replicare alle parole del presidente della Lega Pro che aveva invitato i calciatori a “vergognarsi per i 15 minuti di ritardo” e “autotassarsi per consentire al Parma di giocare le partite”.

“Quanto ha detto oggi Macalli, in qualità di vicepresidente federale, credo che non sia un bel messaggio. In questo momento mi riesce difficile commentare delle frasi qualunquiste assolutamente inadeguate per le soluzioni che si stanno prospettando”, spiega Tommasi.

Il numero uno dell’Assocalciatori prosegue: “Da appassionato di calcio, sportivo e tifoso sono davvero preoccupato nel sentire certe dichiarazioni: un vicepresidente federale dovrebbe cercare di trovare soluzioni valide, non lasciarsi andare a demagogici discorsi da bar”.

Riguardo alle accuse di Macalli ai calciatori di serie A di non partecipare al fondo di garanzia, al quale aderiscono i loro colleghi di B e Lega Pro, Tommasi chiarisce: “Macalli sa perfettamente che da anni chiediamo alle società di Serie A di inserire nell’accordo collettivo, come è stato fatto per la B e la Lega Pro, la possibilità di trattenere lo 0,5% dei contratti dei calciatori da destinare al fondo di solidarietà, ma non ce lo permettono”.

Conclude il presidente dell’Aic: “Macalli si chieda piuttosto come sia stato permesso al Monza, che è nelle medesime condizioni del Parma, di fare mercato a gennaio, con l’avvallo della Lega Pro, quando ben 15 calciatori si sono svincolati in quanto non pagati dall’inizio della stagione”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni3 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni1 mese fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi