Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Guanti portiereTutto sui Playoff della Serie D
(regolamento, calendario e risultati di tutte le partite)

Iscrizioni Lega Pro, quanti club saltano?

I Play Off della Serie D sono regolamentati dalla normativa stilata per la stagione 2014-2015 dal Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti (LND), che è stata emanata in virtù del consenso unanime espresso dai club in occasione dell’Assemblea elettiva tenutasi il 30 ottobre 2014 in merito alla programmazione della fase post campionato.

REGOLAMENTO

– PRIMA FASE. Prendono parte alla prima fase dei Play Off, in programma il 17 maggio, le squadre classificatesi al quarto e quinto posto di ogni singolo girone della Serie D. Nell’ipotesi che la vincente della Coppa Italia, la perdente della finale e la migliore semifinalista abbiano acquisito il diritto a partecipare ai Play Off, al posto di quest’ultima accederà alla prima fase la squadra classificata al sest posto. Il turno si gioca in gara unica in campo neutro. In caso di parità al termine dei 90′ saranno i supplementari a decretare la vincente. Se il pareggio persiste passa alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine del campionato. Nell’ipotesi che al termine del campionato arrivino a pari punti due o più squadre al secondo, terzo, quarto, quinto ed eventuale sesto posto, per determinare la griglia dei Play Off si stilerà una classifica scaturita dai seguenti criteri: a) punti ottenuti negli scontri diretti tra tutte le squadre; b) differenza reti negli stessi incontri; c) differenza reti nell’intero Campionato; d) migliore posizione nella Coppa Disciplina; e) sorteggio. 

– SECONDA FASE. La vincente della prima fase incontro la terza classificata il 20 maggio in gara unica in campo neutro nell’incontro valido per la seconda fase. In caso di parità al termine dei 90′ saranno i supplementari a decretare la vincente. Se il pareggio persiste passa alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine del campionato.

 TERZA FASE. La terza fase prende il via il 24 maggio e vedrà entrare in gioco la seconda classificata che affronterà la vincente della seconda fase. In caso di parità al termine dei 90′ saranno i supplementari a decretare la vincente. Se il pareggio persiste passa alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine del campionato.

– QUARTA FASE. Alla quarta fase, in programma il 31 maggio, partecipano le 9 vincenti del turno precedente in aggiunta alla migliore semifinalista di Coppa Italia (individuata con il criterio del miglior quoziente punti ottenuto nella manifestazione al termine dei tempi regolamentari rispetto all’altra semifinalista: in caso di parità si terrà conto della differenza reti generale delle gare di Coppa Italia e, in secondo ordine, della migliore classifica nella Coppa Disciplina del campionato). In questa fase, le cinque teste di serie saranno le squadre con la migliore posizione in classifica al termine della regular season (in caso di parità viene scelto il sodalizio con quoziente punti più elevato rispetto al numero di partite giocate). Si giocano gare uniche in casa della testa di serie e, in caso di parità al termine dei 90 minuti, si effettueranno direttamente i tiri di rigore.

– QUINTA FASE. La quinta fase in programma il 7 giugno coinvolge le cinque squadre vincenti la fase precedente e la perdente della finale Coppa Italia. Con gli stessi criteri validi nella terza fase, verranno altresì individuate tre teste di serie che si giocheranno la qualificazione fra le mura amiche in gara unica. Gli accoppiamenti con le altre tre squadre saranno effettuati in base al criterio di vicinorietà chilometrica. Sempre calci di rigore in caso di parità al termine dei 90 minuti. 

– SEMIFINALI . Si giocano il 10 giugno in partite uniche ad appannaggio delle vincenti della quarta fase più la società che ha alzato la Coppa Italia. La squadra che giocherà in casa, corrisponde alla miglior classificata (compresa vincente Coppa Italia) al termine della stagione regolare. Gli accoppiamenti con le altre due squadre saranno effettuati in base al criterio di vicinorietà chilometrica. In caso di parità verrà considerato il maggior quoziente punti rispetto al numero di gare disputate. In semifinale al termine dei 90 minuti eventualmente conclusi con punteggio di parità, verranno effettuati i calci di rigore.

– FINALE. La finale, in programma per il 14 giugno, verrà disputata in campo neutro. Previsti i calci di rigore se il risultato termina in parità nei tempi regolamentari. 

Per ulteriori disposizioni regolamentari consultare  il Comunicato Ufficiale numero 58.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film