Connect with us

Pubblicato

il

Gambe in azzurroLEGGI
per gli aggiornamenti

Lega Pro 2015-16, quale sarà il format di partenza?

Scendono da dieci a nove i club da rimpiazzare in terza serie nazionale. Oggi il Coni ha riammesso la Paganese, già esclusa dal Consiglio federale, riportando così a 52 il totale delle squadre iscritte in Prima Divisione Unica di Lega Pro.

Sempre oggi il medesimo Collegio di Garanzia ha respinto il ricorso di tre club (Forlì, Gubbio e Sambenedettese) che, senza aver presentato la domanda di ripescaggio, avevano impugnato il fondo perduto.

Al netto delle tre che si sono viste respingere l’istanza rimangono dunque in sei a correre, tra domande complete e incomplete, per occupare le otto caselle che si sono liberate per le mancate ammissioni in Lega Pro sancite dalla Figc e quella per rimpiazzare il club che tornerà in B (il Brescia?) al posto del Parma.

Nello specifico, due club di Lega Pro (AlbinoLeffe e Pordenone) più uno di  Serie D (Seregno) hanno depositato domande complete, inclusive cioè anche del contributo straordinario di 500.000 euro a favore della Figc.

Il Seregno ha indicato il proprio come stadio per le gare interne. Tuttavia i lavori di messa a norma dell’impianto potrebbero non concludersi entro l’avvio del campionato. In tal caso è stata data l’alternativa dello  “Speroni” di Busto Arsizio. Ciò non sarebbe dunque in linea con i rigorosi criteri infrastrutturali sanciti nel caso di specie dalla Lega Pro (leggi QUI).

Tre club di Serie D (Monopoli, Taranto e Viterbese) hanno invece presentato la domanda  di ripescaggio senza allegare il fondo perduto, ma senza impugnarlo avanti al Collegio di Garanzia.

La matassa si sta sempre più ingarbugliando. Cosa succederà adesso? Non resta che attendere  martedì 4 agosto, quando la patata bollente passerà nelle mani della Commissione di valutazione della Figc (leggi QUI).

Come si comporterà l’organo federale? Accoglierà solo le domande di AlbinoLeffe e Pordenone? Prenderà per buona anche quella del Seregno, nonostante l’incertezza sullo stadio per le gare interne? Consentirà a Monopoli, Taranto e Viterbese di impugnare davanti al Coni il fondo perduto? Oppure le escluderà senza altri rinvii dalla corsa al ripescaggio?

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 giorno fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi