Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Pallone-ufficiale-Lega-PROIl format della Prima Divisione Unica sarà ripristinato a 60, in luogo dei 54 club ammessi dal Consiglio federale (“Ripescaggi in Lega Pro, Noif, caso Novara e format a 60“)? 

L’ipotesi si fa di giorno in giorno più concreta. Il Collegio di Garanzia dello Sport insediato presso il Coni (presieduto da Franco Frattini) ha ricevuto finora ben sei ricorsi e il precedente del Novara fa giurisprudenza.

L’ultimo in ordine di tempo è quello presentato dalla Viterbese. Il club gialloblù del presidente Piero Camilli allunga una corposa lista che comprende al momento altri cinque club di Serie D (Seregno, Taranto, Messina, Sambenedettese e Fondi).

Tutte le società si oppongono alla Figc per la deliberazione del Presidente Federale Tavecchio del 7 agosto 2015 (C.U. n. 89/A) recante i termini e gli adempimenti da osservarsi a cura delle società interessate ai fini della presentazione della domanda per la sostituzione del F.C. Castiglione S.r.l. nel Campionato di Lega Pro per la stagione 2015-2016.

Tutte chiedono che l’udienza di discussione del ricorso de quo venga fissata al 3 settembre 2015 (ndr: la data di giovedì 3 settembre è stata già fissata dal Collegio a Sezione Unite)  e che in subordine, qualora l’udienza di discussione fosse fissata oltre il 6 settembre, sia disposta in via cautelare la sospensione della formazione del calendario del Campionato di Lega Pro nonché l’inizio dello stesso.

Si chiede conclusivamente che sia annullata la già citata deliberazione, nella parte in cui, di fatto, riduce da 60 a 54 il numero delle squadre dell’organico della Lega Pro e di ogni atto presupposto, precedente, contestuale, successivo o comunque connesso e di riconoscere in sessanta il numero delle squadre concernenti l’organico del suddetto Campionato, con conseguente ammissione al medesimo delle ricorrenti.

Cosa deciderà in merito il Consiglio federale in programma all’Expo lunedì 31 agosto. Aspetterà l’imposizione del Coni, che appare verisimile considerati i precedenti, oppure deciderà di ripristinare il format federale (tre gironi da venti squadre ciascuno) per consentire alla terza serie nazionale di partire regolarmente il 6 settembre?

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 giorno fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni3 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film