Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

Pallone Ufficiale NazionaleAlzi la mano chi si aspettava una Nazionale come quella vista ieri contro il Belgio, vincente e convincente.

L’Italia di Conte, tra lo scetticismo generale, affrontava nella partita del debutto una delle pretendenti più accreditate per la vittoria finale. Uno squadrone infarcito di campioni che giocano nei migliori club d’Europa.

Avrebbe potuto essere una mattanza, ma gli Azzurri sono stati i primi (i soli?) a credere che nella vita ogni missione è possibile. Davide, come talvolta accade, ha steso Golia armato solo di una fionda.

Il risultato di ieri conferma che il calcio è una metafora della vita, come sostenevano Sartre e Brera. Uno sport che riassume, nella sua essenza, le complesse dinamiche delle storie umane nella loro individualità.

Le storie e le esistenze degli umani sono l’esemplare sintesi di una partita di football, sostiene da parte sua Alberoni. Vale a dire la somma di numeri enormi di azioni combinate, e ogni volta ripetute, che non dovrebbero portare mai a considerare un risultato come sancito fino al fischio finale. 

Secondo il filosofo Sergio Givone, viceversa, è la vita  metafora del calcio. Se dunque una società, la sua cultura e gli individui che la costituiscono sono decadenti, il calcio lo diventa a sua volta.

Il panorama del calcio italiano si presenta, oggi, deludente e desolante come il resto che lo circonda. Tutto, anche nel mondo pallonaro, finisce dunque per riflettere gli opachi atteggiamenti e le oblique strategie della società di riferimento.

Una serie di riflessioni che non valgono per italiani veri come Conte (che ha letteralmente trascinato la squadra dalla panchina verso una vittoria incredibile anche nella forma) e  Bonucci (un gladiatore come se ne sono visti in passato nella storia della Nazionale, ma di cui si era perso il ricordo).

Non sappiamo come andranno le prossime partite. Se questa Italia ha dato tutto o se ha ancora altro da dare, pescando dal fondo della rabbia repressa accumulata dentro di fronte all’indifferenza con cui è stata accompagnata verso l’Europeo.

Sappiamo solo che questa è stata una vittoria del cuore, il cuore grande di Conte e Bonucci. E sappiamo che, quando si riesce a riscaldare il cuore degli italiani, nessun risultato è precluso. Su un campo di calcio ma anche, e soprattutto, nella partita della vita che si gioca là fuori.

Sergio Mutolo  www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film