Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Guanti

LEGGI QUI
Situazione ripescaggi aggiornata al 27 luglio 2016

Come si evince dal link “Lega Pro 2016-17, il format scende da 54 a 48“, saranno necessari 11 ripescaggi + 1 riammissione per ripristinare il format federale a 60 partendo dai 48 club ammessi dal Consiglio Federale il 19 luglio.

Seguono tutti gli aggiornamenti, fino alla data di oggi martedì 19 luglio, relativi alle 27 squadre inserite nell’apposita graduatoria per partecipare ai ripescaggi in Lega Pro. Ulteriori news saranno inserite solo a partire dal 26 luglio, scadenza per la presentazione delle domande.

– CLUB RETROCESSI IN SERIE D. Esaminiamo la posizione dei nove club retrocessi in Serie D al termine della scorsa stagione (in verde domanda in assenza di criticità; in blu domanda in presenza di criticità; in rosso no domanda e/o esclusione per assenza dei requisiti richiesti).

AlbinoLeffe: ripescata al termine dello scorso campionato farà domanda (sono previsti fino a due ripescaggi nell’arco di cinque anni, ma sulla possibilità di accedere alla procedura l’anno successivo al primo sia normativa che giurisprudenza non sono chiari);
Cuneo: ha i requisiti e potrà fare domanda;
Pro Patria: penalizzata per lo scandalo del calcioscommesse;
L’Aquila: penalizzata per lo scandalo del calcioscommesse;
Lupa Roma: ha i requisiti e farà domanda ma deve disporre, entro e non oltre il 26 luglio (data di scadenza per l’ammissione alla procedura), di uno stadio già perfettamente a norma e quello di Tivoli (dove il club si è trasferito) non sembra a posto (**);  
Savona: penalizzata per lo scandalo del calcioscommesse;
Ischia: penalizzata per inadempienze finanziarie;
Lupa Castelli Romani: la società si chiama ora Racing Club Romaè stata penalizzata per mancata presentazione della fideiussione (circostanza che potrebbe non escludere il ripescaggio come nel caso del Melfi), ha problemi con lo stadio a norma (**) e sembra intenzionata a presentare domanda;
Melfi: la società è stata penalizzata due stagioni fa per mancata presentazione della fideiussione (circostanza che potrebbe non escludere il ripescaggio) + è stata appena deferita per non aver corrisposto entro il 18/4/16 le ritenute Irpef e i contributi Inps relativi agli emolumenti per le mensilità di gennaio e febbraio 2016 (nel qual caso la sanzione decorrerebbe dalla prossima stagione, previo saldo del dovuto ai fini dell’iscrizione in Lega Pro) e sembra intenzionata a presentare domanda.

– CLUB SERIE D VINCENTI PLAYOFF. Esaminiamo le singole posizioni delle nove società che hanno vinto i playoff in ordine di graduatoria.

Caronnese: ha rinunciato a presentare la domanda di sostituzione (che non prevede il fondo perduto e concede la deroga per lo stadio) per sostituire il Bellinzago;
Lecco
: situazione molto fluida (un cambio di proprietà riapre la possibile iscrizione al campionato di serie D, da perfezionare entro il 22 luglio, e l’opportunità conseguente di presentare la domanda); 
Campodarsego
: problemi per lo stadio non a norma (**);
Fano
: farà domanda;
Fondi
: farà domanda;
Cavese: penalizzata per inadempienze che ritiene superabili è intenzionata a presentare domanda (il Comune ha già stanziato i fondi per mettere a norma lo stadio Lamberti entro il 26 luglio e ha dato già inizio ai lavori);
Gavorrano: la società ha scelto di disputare il campionato di Serie D;
Olbia
: farà domanda;
Correggese
: la società non sembrerebbe propensa a versare il fondo perduto.

– CLUB SERIE D PERDENTI PLAYOFF. Esaminiamo le singole posizioni delle nove società che hanno perso i playoff in ordine di graduatoria.

Lavagnese: problemi per lo stadio non a norma (**)
Frattese
: penalizzata per lo scandalo del calcioscommesse;
Montecatini
: problemi per lo stadio non a norma (**)
Torres
: penalizzata per lo scandalo del calcioscommesse;
Forlì
: farà domanda;
Francavilla
: problemi per lo stadio non a norma (**)
– Campobasso
: problemi per lo stadio non a norma (**)
Belluno
: la società non sembrerebbe propensa a versare il fondo perduto;
Seregno
: farà domanda.

(**) leggi Presidente Gravina: no al ripescaggio in Lega Pro senza uno stadio a norma

CLUB NON IN GRADUATORIA. Ripescabili solo nel caso in cui tutti i posti disponibili non fossero stati ancora coperti dalle 27 società in graduatoria.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film