Connect with us

Pubblicato

il

Alberigo EVANI 2La Nazionale Under 20 batte i padroni di casa della Germania e inizia nel migliore dei modi il suo cammino nel Torneo ‘Quattro Nazioni’ (QUI la presentazione della gara con la lista dei convocati).

A Lubecca Gli Azzurrini risolvono la partita al 51’ grazie ad un autogol del difensore centrale tedesco Ananou, che devia in rete una forte conclusione di Luca Vido, tra i più attivi in campo.

E’ Luca Vido a mettersi subito in mostra, sfruttando le ripartenze brucianti che lo mettono nelle condizioni di sfiorare almeno due volte il gol. Al 51’ l’attaccante del Milan mette a frutto la prima occasione utile: una potente conclusione dal centro dell’area viene deviata da Ananou nella propria rete. Poi è sempre l’Italia a tenere il filo del gioco, rendendosi pericolosa in diverse occasioni senza però concretizzare. La Germania reagisce sul finale, ma la partita si conclude con la vittoria degli Azzurrini.

 “I ragazzi hanno messo in campo quello che avevamo preparato – commenta soddisfatto il tecnico azzurro Evani (nella foto) – hanno giocato con grande intensità e, se fossimo stati meno frenetici, avremmo potuto risolvere la partita già all’inizio del primo tempo”.

“Ho avute ottime risposte dai ragazzi del ’97 – dichiara Evani –  e, in previsione dei Mondiali in Corea, a loro si aggiungeranno altri pari età oggi impegnati con altre Nazionali”.

La formazione degli Azzurrini:

ITALIA U20 (4-4-2): Audero; Vitturini, Capradossi, Coppolaro, Dimarco; Rocca, Palazzi, Barella (91′ Ghiglione), Baldini; Panico (91′ Checchin), Vido. A disp.: Luperto, Chiesa, Picchi, Zaccagno, Sernicola, De Santis, Minelli.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi