Connect with us

Pubblicato

il

GuantiNel Girone A si è giocata domenica 11 settembre la 3a giornata di campionato (leggete QUI la 3a giornata in pillole). 

Sono state segnate 27 reti. Rovesciato il fattore campo. Quattro le vittorie esterne (Alessandria, Como, Cremonese e Tuttocuoio) e tre le partite terminate in parità. Una sola gara si è chiusa a reti bianche (Pontedera-Olbia). Si registrano quattro doppiette (Erpen dell’Arezzo, Le Noci del Como, Shekiladze del Tuttocuoio e Neglia della Viterbese). In testa alla classifica marcatori Forte della Lucchese non trasforma un penalty e viene raggiunto – a quota tre – da Gonzalez dell’Alessandria, Brighenti della Cremonese e Bruno della Giana Erminio.

– Alessandria sola al comando. L’Alessandria supera di misura la Lucchese al Porta Elisa grazie a una rete su rigore segnata dal solito Gonzalez, sempre più uomo partita per i grigi di Tesser. I rossoneri di Galderisi meriterebbero il pareggio, ma Forte si fa parare dal bravo Vannucchi il rigore che potrebbe riequilibrare la gara. Un successo che porta i piemontesi da soli in testa alla classifica a punteggio pieno.

– Arezzo e Cremonese non mollano. Stacccate di due lunghezze inseguono l’Arezzo e la  Cremonese. Gli amaranto battono in rimonta la Robur Siena in un derby molto sentito. Solo negli ultimi venti minuti, grazie alla provvidenziale doppietta del subentrato Erpen, la squadra di Sottili fa sua la partita e supera i bianconeri passati subito in vantaggio con Marotta. In quanto ai grigiorossi di Tesser, passano in casa del Pro Piacenza (forte di 3 punti in classifica) complicandosi un po’ la vita. In vantaggio per 2-0 sembrano chiudere subito la gara, ma si fanno riacciuffare sul pari. Solo una rete del bomber Brighenti  risolve le cose. Tutto accade nei primi 37′ minuti di gara.

– Il Livorno c’è. La Giana Erminio cede in casa a un Como molto determinato (deve recuperare la gara casalinga con il Pontedera) e viene raggiunta a quota sei dal Livorno. Stavolta non basta ai lombardi il gol del solito Bruno per proseguire la marcia a punteggio pieno in testa al girone. I lariani, grazie alla doppietta di Le Noci e al gol di Nossa, si portano a casa una vittoria molto importante in prospettiva. Gli amaranto toscani guidati da Foscarini bissano il successo  ottenuto di misura all’Ardenza con il Racing Roma e battono con il minimo sforzo (grazie a un eurogol di Maritato) la cenerentola Carrarese ancora all’asciutto di punti.  

– In tre incalzano a quota 5. Il Piacenza pareggia in casa del Renate, dopo essere andato sotto di un gol. I lombardi raggiungono quota 5 in classifica generale, dove coabitano con Tuttocuoio e Viterbese. I toscani passano a Tivoli e battono una Lupa Roma che molto recrimina sulla prima rete di Shekiladze, autore della dooppietta che decide il risultato. Per i laziali segna Fofana, che rientra con un gol che lascia ben sperare. I gialloblù di Cornacchini stentano molto con il Racing Roma, ma al 91′ un gran gol dell’ottimo Celiento risolve la partita e al 94′ Neglia timbra la sua doppietta personale portando a tre le reti segnate dalla sua squadra. Primo gol subito per il portiere laziale Iannarilli.

– Olbia e Pontedera affiancate a quota 2. Pareggio a reti bianche tra Pontedera e Olbia, che viaggiano a braccetto nelle parti basse della classifica.

– Restano indietro Siena e Carrarese. La Carrarese, battuta di misura a Livorno, resta ancora all’asciutto di punti. Idem dicasi per la Robur Siena, che stenta parecchio a trovare la quadra e riesce finora a mettere insieme un misero punticino.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi