Connect with us

Pubblicato

il

Gambe & Pallone 1La Prima Divisione Unica di Lega Pro (la vecchia serie C) guidata dal presidente Gabriele Gravina è una categoria misconosciuta a livello mediatico, anche se attrae coagula la passione di circa cinque milioni di potenziali tifosi.

Afflitta da mille problemi, tenuti insieme dal fil rouge della carenza di introiti certi e commisurati ai bisogni, la terza serie nazionale è in balia del buon cuore (della cialtroneria, a seconda dei casi) del mecenate di turno.

Per questa ragione, nel corso degli ultimi lustri, i tifosi hanno visto ammainare tante bandiere e cancellare i colori di altrettante società.  

Il torneo di terza serie, unico tra quelli professionistici italiani, aveva tuttavia un intrinseco punto di forza. Il fatto di giocare la domenica, salvo i posticipi televisivi numericamente esigui, restava una carta potenzialmente vincente da giocarsi nell’opaco panorama del pianeta calcio italiano.

Un esempio da imitare, cancellato in nome di un improbabile e incredibile spezzatino (Lega Pro, spezzatino e la lezione inglese). 

Nella categoria dei “cento campanili” sarebbe l’ora di finirla con un inutile spezzatino che scimmiotta la serie A. Perché non recuperare, in terza serie nazionale, il vecchio e (mai troppo) rimpianto calcio che si giocava la domenica?

In Lega Pro si deve tornare a giocare la domenica, senza se e senza ma. Solo così potrà realizzarsi il riposizionamento dei tifosi al centro del sistema e il conseguente radicamento sul territorio che è il solo futuro per una terza serie nazionale sostenibile. 

Una volta alla settimana il tifoso fugge dalla sua casa e va allo stadio. Quando la partita si conclude il sole se ne va e se ne va anche il tifoso. Scende l’ombra sullo stadio che si svuota. Il tifoso si allontana, si sparpaglia, si perde, e la domenica è malinconica come un mercoledì delle ceneri dopo la morte del carnevale”.
Eduardo Galeano, Splendori e miserie del gioco del calcio

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

Quando nella stagione 2020-21 Sofia Cantore fu trasferita alla Florentia San Gimignano, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni...

Editoriali2 settimane fa

Superlega Serie A femminile: un occhio di riguardo per i vivai

Per certificare il ruolo cruciale dei settori giovanili nella prossima Superlega professionistica della A femminile, è necessario tenere bene a...

Opinioni3 settimane fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Editoriali3 settimane fa

Serie A e Serie B femminili: mancano pochi giorni alle iscrizioni

Il termine di scadenza per le iscrizioni ai campionati di Serie A e Serie B femminile incombe. Entro le ore...

Opinioni4 settimane fa

Calcio femminile, non solo Superlega: e la copertura mediatica?

La Serie A Femminile – con il passaggio al professionismo – deve stabilire la sua mission, che passa attraverso un...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni3 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi