Connect with us

Pubblicato

il

In serie C va in scena  il solito teatrino di mezza estate,  l’ennesimo da molti lustri a questa parte.

La Figc guidata da Carlo Tavecchio ha fissato in 56 il numero dei club ammessi a partecipare al campionato 2017-2018 (l’anno scorso furono 60, di cui 48 al termine delle iscrizioni e 12 dopo le procedure di ripescaggio-riammissione).

La Lega di Firenze ha dovuto fare buon viso a cattivo gioco. Il presidente Gabriele Gravina e il Consiglio Direttivo hanno deciso di suddividere il lotto delle società ammesse in tre squilibrati gironi: uno da 20 e due da 18 (QUI per una prima analisi).

Il girone A dovrà dunque giocare quattro gare in più. Solo un club su venti sarà promosso direttamente in Serie B. Per contro, le retrocessioni saranno due. Più fortunate le società inserite nei gironi B e C che, oltre a disputare quattro gare in meno, dovranno fare i conti con una sola retrocessione.

Rimane poco comprensibile e tanto meno condivisibile, anche sotto il profilo delle maggiori spese da affrontare per trasferte, una linea di condotta che pone su piani oggettivamente diversi i club inseriti nel girone A rispetto a quelli che hanno avuto la sorte di trovarsi catapultati negli altri due gironi.

Tutto avviene in un silenzio mediatico assordante, anche perché il campionato di terza serie non gode da tempo di alcuna attenzione da parte della stampa sportiva nazionale. Si tratta di una categoria sostanzialmente relegata a livello provinciale.

Ma con l’avvento della nuova governance affidata a Gravina non avrebbero dovuto cambiare radicalmente percorsi e prospettive? Cosa bisognerà ancora vedere per toccare il fondo?

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Nazionale, Serie A e professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

L’estate è torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa....

Nazionale2 settimane fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali3 settimane fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale4 settimane fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Calciomercato1 mese fa

Serie A Femminile: il Parma mostra i muscoli e si candida come la sorpresa?

Il Parma inizia come meglio non sarebbe stato possibile la stagione che, in serie A Femminile, segnerà l’esordio del professionismo....

Nazionale1 mese fa

Il calcio femminile ha bisogno della Nazionale: sosteniamola senza se e senza ma

Il pareggio con l’Islanda, che avrebbe anche potuto diventare una vittoria, riapre il cuore dei tifosi alla speranza. Uso la...

Nazionale1 mese fa

Il calcio femminile, la Nazionale e l’Islanda: una questione di passione e di rispetto

Stasera la Nazionale femminile guidata dalla ct Milena Bertolini è chiamata a un esame di riparazione, dopo la pesante sconfitta...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi