Connect with us

Pubblicato

il

Il Modena oggi non giocherà la partita in programma a Santarcangelo per la dodicesima giornata del torneo di terza serie nazionale. In tal modo il club incapperà nella quarta rinuncia e dunque nella quarta sconfitta a tavolino.

Un dato che, ai sensi delle norme federali, comporterà l’automatica esclusione dal girone B del campionato di Serie C. Per il  Modena Calcio ciò significherà la fine di una storia durata 105 anni. Un’eutanasia necessaria, stante la situazione economica nella quale è stato precipitato il club emiliano.

Il Girone B della Serie C, che sarà formato da 18 squadre anzichè 19, subirà una serie di rilevanti contraccolpi.  

Ai sensi dell’art. 53 delle Norme Organizzative Interne della Figc “qualora una società si ritiri dal Campionato o ne venga esclusa per qualsiasi ragione durante il girone di andata, tutte le gare in precedenza disputate non hanno valore per la classifica, che viene formata senza tenere conto dei risultati delle gare della società rinunciataria o esclusa”.

Per i club che hanno conquistato i tre punti con il Modena, sul campo come a tavolino, sarà come non aver giocato. La classifica sarà quasi totalmente ridisegnata.

Un pessimo colpo per l’immagine e la regolarità del terzo torneo professionistico del calcio italiano, guidato dal presidente Gabriele Gravina, e di tutto il sistema calcio italiano mai così alla deriva.

Bisognerebbe lungamente meditare, nelle stanze dei bottoni, sulle ragioni per cui tutto questo sia potuto accadere a dispetto dei tanti controlli ai quali debbono soggiacere le società di Serie C.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film