Connect with us

Pubblicato

il

La Figc ha ufficializzato ieri il format della Serie C per la stagione 2018-19, che comprende 56 club. Saltano solo in tre (Fidelis Andria, Mestre e Reggiana). La quarta è il Bassano Virtus, scomparso a seguito della fusione che ha dato vita al L.R. Vicenza Virtus. Ammessi Cuneo, Lucchese e Matera. Risolti i problemi infrastrutturali di Monza, Pistoiese e Triestina.

Per avere un quadro della suddivisione regionale e per aree geografiche  >>>  LEGGETE QUI.

Per arrivare al format federale di 60 mancano dunque quattro posti, ai quali vanno assommati i tre posti liberi lasciati da chi sarà recuperato in Serie B (al posto di Avellino, Bari e Cesena, estromesse dal campionato cadetto).

In totale i ripescaggi saranno pertanto sette. L’ordine di ammissione delle aspiranti all’onerosa procedura (che dovranno fare domanda entro il 27 luglio) sarà il seguente a rotazione: prima una squadra B di serie A, poi una retrocessa dalla C e infine un club di serie D.

Juventus B, Milan B e Torino B ci sono. In quanto ai due posti riservati alle squadre retrocesse dalla C uno andrà verisimilmente al Prato, mentre per l’altro potrebbe essere ballottaggio tra Santarcangelo  e Gavorrano (che però ha comunicato la scelta di fare la D). Le ripescate dalla D dovrebbero essere Cavese e Como.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi