Connect with us

Pubblicato

il

La terza serie nazionale guidata dal presidente Gabriele Gravina sembra non trovare ancora pace. La Federcalcio ha ammesso 56 club al campionato di Serie C 2018-19 >>> LEGGI QUI la suddivisione per aree territoriali e per regioni, che saranno integrati a 60 ricorrendo alla procedura dei ripescaggi da completare entro la fine di luglio.

Il format, però potrebbe essere messo da subito a rischio per vicende che coinvolgerebbero due delle società ammesse e una terza appena retrocessa. Cerchiamo di capire meglio come stanno le cose.

Il Bisceglie si appella ai tifosi per garantire la sopravvivenza del club. Lo fa per mezzo della propria pagina Facebook ufficiale, con un comunicato nel quale li esorta a contribuire al salvataggio del club. La deadline imposta dal presidente Canonico è fissata per la giornata di domani. Il dirigente, dopo il tentativo fallito  di fondersi con il Bari, vuole cedere il titolo sportivo pur con la squadra già ammessa in Serie C.

In quanto al Matera l’allarme lo ha lanciato l’AIC, che ha diffuso un comunicato ovviamente ripreso dagli organi di stampa. L’Assocalciatori ha sottolineato con una nota che “5 ex tesserati non hanno ricevuto contributi o stipendi  maturati dal mese di dicembre 2017 a quello di maggio 2018” e che “non risultano ancora corrisposti a 2 calciatori gli importi dovuti, per il primo nei mesi di novembre e dicembre 2017 e per il secondo nei mesi di gennaio e febbraio 2018, a titolo di incentivo all’esodo”. Conclude la nota che “le regole in tema di ammissione ai Campionati Professionistici esplicitamente imponevano il pagamento delle retribuzioni e delle somme dovute a titolo di incentivo all’esodo ai fini della concessione delle Licenze Nazionali”.

Immediata la contromossa del Racing Aprilia (ex Racing Fondi appena retrocesso in serie D). Il club laziale chiede la retrocessione del Matera e la propria riammissione in Serie C. Il ricorso, per il tramite dell’avvocato Cesare Di Cintio, sarebbe stato già presentato in FIGC.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi