Connect with us

Pubblicato

il

Secondo i vocabolari della lingua italiana, si definisce provvisorio ciò che è “privo di solidità e sicurezza”.

In ambito calcistico sembra paradigmatico, in questo senso, il campionato di Serie C. L’assenza di certezze in questa categoria inizia con regolarità svizzera, ogni estate che Dio manda in terra, dall’incredibile tormentone del format.

Quest’anno le cose non sono cambiate, nonostante le rassicurazioni della Lega di Firenze. Sulla carta sono stati esclusi dalla Figc solo quattro  club. Anzi tre, considerata la vicenda del Bassano passato armi e bagagli al neonato L.R. Vicenza Virtus.  

Dovremmo ritenerci  contenti, ma la realtà è ben diversa. La disegna con crudo realismo l’avvocato Umberto Calcagno (vice-presidente dell’Assocalciatori), in un’illuminante intervista rilasciata a Sebastian Donzella del sito specializzato tuttoc.com. Vi invitiamo caldamente a >>> leggerla integralmente QUI

Ne esce fuori un contesto disastrato sul quale non vale più la pena dilungarsi oltre perché ormai sono finite le parole, cui si cerca di porre rimedio con toppe di ogni genere.

Fatto sta che la carenza diffusa di sostenibilità economica continua a esporre un elevato numero di club della terza serie nazionale alle scorribande di millantatori di ogni genere. Manipoli di nani e ballerine ormai popolano le cronache della C. Il calcio giocato ha sempre meno spazio e rilievo. I tifosi sono stanchi e disincantati.

In questa categoria tutti sono precari. Chi segue le regole e chi non le segue. Inesorabilmente la C viene trascinata verso il baratro, nella sostanziale indifferenza del sistema calcio italiano. Per la serie, muoia Sansone con tutti i Filistei.

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi