Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, ha ribadito che ci dovranno essere sette promozioni dalla serie C per ripristinare il format della B a 22 secondo quanto previsto dalle norme federali. Ha sottolineato inoltre che nel Consiglio Federale in programma lunedì la questione sarà all’ordine del giorno.

Gabriele Gravina, che ha traslocato in corsa dalla presidenza della Lega Pro a quella della Figc, ha reiterato più volte lo stesso concetto. Anzi, ha fatto molto di più. Ha inviato una lettera all’allora commissario della Figc per chiedere il ripristino della B a 22 e di conseguenza per ottenere sette promozioni dalla serie C.

Una consonanza di intenti e di dichiarazioni inusuale e non casuale, almeno così si spera. Il ticket Gravina-Ghirelli scaturisce dalla pressante esigenza di una riforma del calcio italiano che non può che ripartire dal ritorno alle regole.

Il Consiglio Federale di lunedì è un’occasione imperdibile per trasformare le parole in fatti e per mettere un punto fermo sulla questione del format. Diversamente, nessuna riforma sarà praticabile.

La Serie C ha pagato un prezzo troppo alto, in un’estate da dimenticare per il mondo pallonaro italiano. Il tempo corre inesorabile. Siamo quasi a dicembre. L’ora di mettere nero su bianco è arrivata, senza se e senza ma.

Ci aspettiamo che il Consiglio Federale sancisca, già da lunedì, il tanto strombazzato ripristino delle regole. Niente di più e niente di meno. Se così non fosse, il calcio di Serie B e di Serie C è destinato a implodere in una guerra senza esclusioni di colpi che infiammerà le aule di tribunali.

Sergio Mutolo – www.calicopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film