Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

La netta sconfitta con la tosta Viterbese di Calabro è costata la panchina a Sottil. Tra i nomi dei sostituti sta prendendo corpo anche quello di Novellino, a riprova del fatto che Lo Monaco non vuole rinfoderare la sciabola e le proverà tutte per salire in Serie B.

La battuta d’arresto al Rocchi mette in discussione anche il portiere Pisseri, che sarà verisimilmente affiancato da un portiere in grado di fare da pungolo più dell’attuale secondo Pulidori.

Come scrive newscatania.com, lo stesso Sottil ha puntato il dito sull’estremo difensore etneo: “Ho le mie responsabilità, ma niente potevo su qualche errore individuale di troppo, come accaduto in partite come quelle contro Trapani, Siracusa, Bisceglie e l’ultima di Viterbo. Leggo che arriverà un nuovo portiere. Non me ne voglia Pisseri, che ha sempre giocato, ma questa era una situazione che avevo evidenziato ad agosto, forse non sbagliavo”.

Un altro punto sottolineato da Sottil nell’intervista tratta da newscatania.com è il ritardo con il quale il Catania ha iniziato il campionato: “Le situazioni extra campo ormai note a tutti, ci hanno lasciato fermi per 75 giorni, e questo ha influito. Ci sono anche squadre come Ternana e Novara, rose stellari, che hanno palesemente risentito di questo fatto. Non deve poi essere un alibi, questo è ovvio, ma é anche vero che il nostro campionato è iniziato con il dover subito rincorrere una Juve Stabia che sin dall’inizio ha avuto un cammino impressionante, e giocare poi 11 gare in un mese è stato tosto”.

L’ennesima prova di quanto il torneo di serie C sia stato falsato quest’anno da eventi extra-calcistici. La Lega Pro di Francesco Ghirelli ha dovuto fare i conti con le esclusioni del Matera e del Pro Piacenza, che hanno rivoluzionato le classifiche dei gironi di competenza (A e C) e con le fideiussioni farlocche della Finworld (Cuneo, Lucchese e Reggina), ma anche il fatto che molte squadre (Catania, Novara, Pro Vercelli, Ternana, Virtus Entella e Viterbese) siano partite dopo essere state ai box per settimane non è stato certo un elemento di limpidezza in una stagione tutta da dimenticare.

Il caso limite è rappresentato proprio dalla Viterbese del presidente Piero Camilli, che è stata la causa indiretta dell’esonero di Sottil e che è stata tenuta ferma per addirittura dieci turni di campionato. Una stagione da dimenticare, per il Catania. Ma, in generale, per il calcio di terza serie nazionale che ne esce tramortito in termini di credibilità. Ci vorranno anni per risalire la china.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film