Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Il mancato versamento degli emolumenti e dei contributi relativi alle mensilità di settembre e ottobre entro i termini previsti del 17 dicembre, costa alla Reggina sei punti di penalizzazione che si aggiungono ai due già comminati.

Seppur attesa, in quanto riferita a scadenze mancate dalla vecchia società e non dalla nuova del presidente Gallo, si tratta di una vera e propria mazzata. La Reggina scende a quota 34 e si piazza subito al di sotto della Viterbese che le subentra (con 35 punti) nella zona playoff. La società tenterà la via del ricorso per ottenere una decurtazione.

Nel frattempo la squadra ha perso domenica scorsa al Menti la partita con la capolista Juve Stabia. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva per Massimo Drago, l’allenatore che ha sostituito Cevoli dopo il rovescio interno contro il Catanzaro.  La crisi di risultati degli amaranto è chiara. Non  si segna da tre partite. L’unico risultato positivo, in questo arco di tempo, è un pareggio.

Come informa strettoweb.com, il presidente Gallo non l’ha presa per niente bene. Nel mercato di gennaio ha investito molto, ma i risultati non arrivano e il gioco latita. La società ha quindi deciso di mandare la squadra in ritiro, per preparare al meglio la partita al Granillo con il Rende in programma lunedì 4 marzo alle 20,45.

Lu. Cian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film