Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Mercoledì 13 marzo la Viterbese gioca al Rocchi la gara da dentro o fuori con il Pisa. Un match che vale il passaggio del turno nella Coppa Italia di Serie C. Chi vince incontra nella semifinale il Trapani, stavolta in due partite (andata e ritorno).

Domenica la squadra di mister Calabro non scenderà in campo, in virtù della radiazione del Matera. I giocatori gialloblù accusano la stanchezza dopo il tour de force pazzesco al quale li condanna un calendario senza soste.

Una pausa rigenerante per un gruppo allo stremo. I toscani, invece, domenica saranno impegnati nel complicato derby con una Lucchese che non vuole ammainare la bandiera nonostante la crisi societaria. Potrebbero arrivare alla partita del Rocchi con qualche affaticamento di troppo.

La Coppa Italia di Lega rappresenta un obiettivo al quale il presidente della società gialloblù, Piero Camilli, punta in modo deciso. Le insidie di un calendario fittissimo, potrebbero fortemente ostacolare la rincorsa alle prime posizioni della classifica in campionato. Chi si aggiudicherà il trofeo, viceversa, entrerà ai playoff da una corsia preferenziale. Sarà saltata a piè pari tutta la fase a gironi.

Dopo la gara con il Pisa la Viterbese dovrà giocare sei partite in ventuno giorni, quattro delle quali in trasferta. La pausa di domenica arriva come la manna dal cielo. Servirà a mister Calabro per riordinare le idee e preparare come si deve i propri giocatori a questo confronto, che rappresenta un importante crocevia nella stagione della società tusciana.

Eleonora Celestini

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film