Connect with us

Pubblicato

il

La stagione 2018-19 si chiude nel caos, esattamente come era iniziata. Da agosto a giugno niente è cambiato, se non in peggio. Il caso in cui sono stati lasciati precipitare due club storici come Salernitana e Venezia >>> leggi QUI è il paradigma della deriva in cui si muove un mondo pallonaro italiano che non potrebbe essere malato più di così. Costringere a giocare una partita di spareggio, fondamentale per il futuro di due importanti tifoserie, è un uppercut per quanti ancora si illudono sulle possibilità di recupero del sistema calcio.

Se la serie B di Balata ha cercato in qualche modo di cavarsela, con decisioni autarchiche spesso in contrasto con la Figc guidata da Gabriele Gravina, la serie C è finita in un buco nero. La terza serie nazionale del presidente Francesco Ghirelli è stata costretta a confrontarsi con una delle fasi più terribili della sua storia. La favola dei playoff in corso e delle folle che riempiono gli stadi non addolcisce certo la pillola.

I casi che hanno coinvolto la Virtus Entella e la Viterbese (per le quali il campionato è partito solo a novembre) gridano ancora vendetta. La radiazione in corsa del Matera e del Pro Piacenza è un’aberrazione sotto il profilo sportivo. Fa il paio con pesantissime penalizzazioni a go-go che hanno portato a uno stravolgimento continuo delle classifiche, vanificando la regolarità del girone A e del girone C. Il campionato di terza serie nazionale ne è risultato falsato fin dalle fondamenta.

Gli strascichi lasciati da una delle stagioni più folli e maledette del calcio italiano, attenuata dal gossip di una (mediocre) serie A che per il momento non sembra contaminata, saranno complicati da risolvere. Bisognerà usare il pugno di ferro da subito.

A partire dal 24 giugno, data limite per le iscrizioni al campionato di serie C, nulla potrà essere più tollerato né perdonato. Il tempo degli sconti si è ampiamente esaurito.

Sergio Mutolo 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi