Connect with us

Pubblicato

il

Come due anni fa l’Italia cede il passo nella semifinale del Campionato del Mondo Under 20. La rete di Buletsa regala all’Ucraina il pass per la finalissima. Pesa come un macigno sul risultato finale, la rete annullata dal VAR a Scamacca. La Nazionale di Petrakov affronterà sabato la vincente dell’altra semifinale tra Ecuador e Corea del Sud. La Nazionale perdente se la vedrà venerdì sera contro i ragazzi di Nicolato, per la finale per il terzo e quarto posto.

Un traguardo comunque prestigioso per l’Italia, come sottolineato a fine partita dal presidente della Figc, Gabriele Gravina: “E’ lo stesso una grande Italia! Un gruppo straordinario, formato da ragazzi dal futuro assicurato. Meritavano la finale e lo hanno dimostrato sul campo. Complimento a loro, a mister Nicolato e a tutto lo staff”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il tecnico Paolo Nicolato: “Era una partita che si sarebbe decisa sugli episodi. Sono orgoglioso dei ragazzi, hanno dato tanto, non hanno nulla da rimproverare a loro stessi – ha sottolineato il selezionatore italiano che non ha voluto soffermarsi troppo sull’episodio del gol annullato a Scamacca nel finale – Accettiamo i verdetti arbitrali. Per prendere una decisione di quel peso specifico, in un momento topico, l’arbitro sarà stato certo di quanto ha visto”.

L’elenco dei convocati, tratto dal sito web della Figc:

Portieri: Alessandro Plizzari (Milan), Marco Carnesecchi (Atalanta), Leonardo Loria (Juventus);
Difensori: Luca Pellegrini (Cagliari), Alessandro Buongiorno (Carpi), Alessandro Tripaldelli (Crotone), Luca Ranieri (Foggia), Matteo Gabbia (Lucchese), Raoul Bellanova (Milan), Davide Bettella (Pescara), Antonio Candela (Genoa), Enrico Delprato (Atalanta);
Centrocampisti: Salvatore Esposito (Ravenna), Davide Frattesi (Ascoli), Domenico Roberto Alberico (Hoffenheim), Andrea Colpani (Atalanta);
Attaccanti: Gabriele Gori (Livorno), Marco Olivieri (Juventus), Gianluca Scamacca (Sassuolo), Andrea Pinamonti (Frosinone), Christian Capone (Pescara).

Redazioneweb

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi