Connect with us

Pubblicato

il

Il 24 giugno è una data già da tempo cerchiata in rosso nell’agenda dei club di serie C. Non è una novità. Lunedì prossimo scadono i termini per l’iscrizione al campionato 2019-20. Da molti lustri le procedure di ammissione si sono rivelate aspre montagne da scalare per la terza serie nazionale, attualmente guidata dal presidente Francesco Ghirelli. Non resta che aspettare e capire cosa potrà accadere con le nuove e più stringenti regole varate dalla Figc di Gabriele Gravina. Potrà essere mantenuto il format federale a 60?

Quest’anno però ci sono problemi anche in serie B. A conferma che il virus dell’insostenibilità economica si sta diffondendo anche alle categorie privilegiate del sistema calcio italiano.

Il nuovo patron del Palermo ha garantito alla Gazzetta dello Sport che il club rosanero, scampato alla retrocessione diretta in C solo all’ultimo tuffo, sarà regolarmente iscritto al campionato. Il fatto è che servono 8 milioni di euro per riequilibrare i conti, più altri 5.5 milioni per saldare le ultime tre mensilità ai giocatori. Diversamente i controlli Covisoc non potranno essere superati. C’è infine anche una questione legata ai criteri infrastrutturali. Lo stadio Barbera deve essere risistemato e messo a norma. Non è una situazione facile. Non resta che aspettare. La scadenza è vicina.

Anche a Trapani non c’è stato nemmeno il tempo di festeggiare la promozione in B, ottenuta ai danni del Piacenza. I problemi economici, svelati dalla messa in mora dei giocatori, sono di nuovo venuti a galla. Allo stato delle cose non si sa se il club riuscirà a iscriversi in B. Ci sarebbe, a quanto pare, una cordata pronta a rilevare l’80% della società e poi sistemare le cose. Ma è davvero una corsa contro il tempo. 

Più rosea sembra invece la situazione del Chievo. Anche qui il presidente della società clivense, Campedelli, rassicura i tifosi che sarà in grado di iscrivere il club al campionato entro la data perentoria del 24.

Le ricadute sul format di serie C sono evidenti, nel caso dovesse mettersi in moto la serie di ripescaggi a catena indotta dalle mancate iscrizioni alla cadetteria. Un’altra estate calda per il mondo pallonaro italiano?

Sergio Mutolo

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi