Connect with us

Pubblicato

il

Stanti le premesse >>> LEGGI “Serie C 2019-20, i gironi sono una matassa da sbrogliare”, la suddivisione dei 60 club in tre raggruppamenti da 20 ciascuno pone alcune rilevanti criticità. Come proverà a risolvere la Lega di Firenze, senza scontentare nessuno?

– Si potrebbe, in primo luogo, confermare il criterio geografico dello scorso anno:

  • Girone A (Centro-Nord/Ovest);
  • Girone B (Centro-Nord/Est );
  • Girone C (Centro/Sud).

– Oppure optare per una seconda opzione di  criterio geografico:

  • Girone A (Nord-Ovest/versante tirrenico);
  • Girone B (Nord/dorsale appenninica);
  • Girone C (Nord-Est/versante adriatico).

In entrambi i casi si potrebbe determinare, in uno dei tre gironi, un’alta concentrazione di “big”. Evidente lo squilibrio in prospettiva delle promozioni in serie B, che torneranno a essere solo quattro.

– Questa evidente criticità potrebbe dare spazio a un ulteriore criterio che prescinda dalla suddivisione geografica e che comporterebbe la scelta di un certo numero di teste di serie da inserire poi in una forma di sorteggio.

Tutti i nodi saranno sciolti entro Il 20 luglio, quando sarà ufficializzata dal presidente Francesco Ghirelli la composizione dei gironi. I calendari saranno diffusi il 31 luglio.

Si tratta di una decisione molto importante. A tale proposito converrà ricordare, lo scorso anno, la dura protesta della Viterbese.

Il club gialloblù fu inserito nel girone C, ma il presidente Piero Camilli lo tenne fermo ai box minacciando il ritiro dal torneo. La società tusciana chiedeva di essere inserita nel girone A. La squadra fu tenuta ferma per nove turni di campionato. Riprese a giocare dalla decima giornata, nel girone C. La vicenda creò non pochi sconquassi sulla compilazione dei calendari.  

Occhio al rispetto delle regole, per non ricadere in una situazione del genere. La scelta della Lega di Firenze dovrà essere molto meditata e condivisa.

Redazioneweb

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film