Connect with us

Pubblicato

il

Approfittando del primo raduno della Can Pro, il numero uno della terza serie nazionale Francesco Ghirelli (nella foto) ha annunciato a Sportitalia una vera e propria rivoluzione degli orari delle partite in programma la prossima stagione.

“Siamo vicini alle esigenze dei tifosi, li abbiamo ascoltati. Per questo si giocheranno tre anticipi il sabato sera, uno per girone, la domenica alle 15 e alle 17,30 più il posticipo Rai”, ha precisato Ghirelli.

“Si torna, quindi, a giorni ed orari fissi. Si può cambiare solo se lo chiederanno i club e lo si farà solo se si riuscirà a dimostrare che così facendo verranno più spettatori”, ha concluso il presidente della Lega Pro.

La fine dello spezzatino fa tirare un respiro di sollievo agli appassionati della Lega Pro. Il ritorno del calcio di terza serie al rito della domenica rappresenta una scelta apprezzabile e del tutto condivisibile.

In quanto all’anticipo del sabato sera, sulla carta l’iniziativa appare assolutamente vincente. Il posticipo Rai del lunedì rappresenta un ritorno al passato che significa, nella fattispecie, proiettarsi nel futuro.

Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, prosegue dunque nella sua politica di radicale cambiamento della serie C. I segnali che continuano a giungere, fanno pensare che sia stato finalmente imboccato quel percorso virtuoso che da anni era atteso dagli addetti ai lavori della terza serie nazionale. La collaborazione con il presidente della Figc, Gabriele Gravina, inizia a dare frutti copiosi. 

Sergio Mutolo

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi