Connect with us

Pubblicato

il

Risulta in forte crescita il numero degli spettatori della serie C si riempiono. In totale, da una prima stima effettuata, nel girone di andata del campionato di C della stagione 2019-2020 nei tre gironi sono stati registrati 1.536.152 spettatori a fronte dei 944.858 della stagione passata (aumento del 63%). In particolare il dato che è quasi raddoppiato, rispetto allo scorso campionato, è stato il numero dei tifosi sugli spalti del girone C con oltre 683.000 spettatori.

In una classifica speciale, dedicata alle presenze negli stadi di C, spicca il primo posto nel girone A del Novara con 38.504; sul primo gradino del podio per il girone B, il Cesena con 91.249 spettatori; mentre per il C il primato spetta alla Ternana con 115.422 seguita a ruota dal Bari con 114.894. Molto significativo il dato relativo alla media spettatori che è schizzata a 2.820 tifosi presenti ad ogni match con un aumento rispetto alla scorsa stagione del 56%.

Soddisfatto dei numeri Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro: “Nel passato, da Catania, nella rubrica radiofonica Rai ‘Tutto il calcio minuto per minuto’ si esclamò ‘Clamoroso al Cibali’. Oggi la stessa espressione di sorpresa gioiosa si potrebbe usare per commentare cosa sia successo nel girone di andata negli stadi di Serie C. Migliaia di tifosi sono tornati a frequentare i nostri stadi. Sono numeri che fotografano il campionato e la C, con piccoli e grandi club che si sfidano in un campionato che è cresciuto anche in termini di qualità. La stima fa emergere segnali tangibili di crescita. Numeri che tracciano una ‘nuova’ C: dai 40 stadi, che sono stati oggetto di intervento, alle iscrizioni al campionato con norme chiare e stringenti, all’introduzione di blacklist per tenere i banditi fuori dai club, alle verifiche di sostenibilità economica su chi acquisisce quote di società. E’ stato compiuto un percorso che è partito dalle regole e segue una linea marcata e definita come la sostenibilità. Oggi la C è un patrimonio unico nel mondo del calcio e sul territorio. Conta su oltre 17 milioni di appassionati e sul radicamento nelle 17 regioni, rappresentate dai club”.

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni4 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film