Connect with us

Pubblicato

il

Ivano Fossati e “La musica che gira intorno”

Una lunga e mediocre stagione ha ridotto il calcio a un prodotto usa e getta. L’ha (s)venduto alle pay tv. Lo ha trasformato in una specie di caravanserraglio. Una circostanza che ha messo a dura prova la passione genuina dei tifosi.

Riannodare i fili della memoria riconduce a un passato mai dimenticato, che tanto più riaffiora quanto più il presente è deludente. Ci riporta indietro nel tempo. Quando il calcio girava intorno ai tifosi. Come la musica che usciva dai vinili. Non a caso tornati di gran moda.

Andare a ritroso serve a ricordare quanto di bello ci è capitato. Rinfresca un amore che stiamo vivendo, ma che si è inaridito per colpa del tran tran. Fa riassaporare un calcio che sapeva di buono. Diventa l’antidoto per convivere con l’insostenibile pesantezza di questo presente di cartapesta.

Giorgio Moroder, compositore altoatesino autore di strepitose colonne sonore e vincitore di un Oscar, ha detto: “Niente è paragonabile a tenere in mano un disco in vinile, farlo scivolare fuori dalla custodia, soffiare via la polvere, posizionarlo sotto la puntina. Niente equivale a quel frammento di secondo prima che inizi la musica”. Le note le senti girare intorno prima ancora che comincino a irradiarsi nell’aria.

Quando troviamo il coraggio di schiodarci dal divano per andare a godere una partita dal vivo, in uno stadio vero e non su uno schermo piatto, niente equivale ancora oggi “a quel frammento di secondo prima”.

“Quel frammento” di Moroder è l’attimo che precede. Ecco. La nostra squadra del cuore uscirà dal tunnel degli spogliatoi, si schiererà al centro del campo, mostrerà con spavalderia quelle maglie che ci portiamo da una vita nella mente e nel cuore. Sempre e comunque.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni6 ore fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film