Connect with us

Pubblicato

il

La Nazionale Femminile si è radunata presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano per preparare le prime due gare del girone di qualificazione al Mondiale del 2023. Venerdì 17 settembre l’Italia affronterà la Moldova allo stadio ‘Nereo Rocco’ di Trieste (ore 17.30, diretta su Rai 2). Due giorni dopo volerà a Karlovac dove martedì 21 settembre (ore 17.30) sfiderà le padrone di casa della Croazia.

➡️ La lista completa delle 27  giocatrici radunate a Coverciano

Per le Azzurre di Milena Bertolini (nella foto) c’è da centrare un nuovo fondamentale obiettivo: la qualificazione diretta alla prossima edizione della Coppa del Mondo, alla quale accederanno le 9 prime classificate nei rispettivi gironi (le seconde classificate disputeranno i play off).

➡️ Tutto quello che c’è da sapere sulla qualificazione al Mondiale

“Ripartiamo con tanto entusiasmo e con la consapevolezza di essere una squadra forte – ha dichiarato la Ct in conferenza stampa – sappiamo quanto sia bello partecipare a un Mondiale: due anni fa in Francia abbiamo provato emozioni indescrivibili e daremo il massimo per avere la possibilità di riviverle. La qualificazione sarebbe un traguardo fondamentale per tutto il movimento”.

Per riuscirci sarà importante iniziare questo nuovo cammino con il piede giusto, senza sottovalutare nessuna avversaria, a cominciare dalla Moldova, già battuta nel girone di qualificazione al Mondiale del 2019.

“A livello internazionale il calcio femminile sta crescendo tantissimo e anche le nazionali con meno tradizione stanno migliorando velocemente – ha aggiunto Milena Bertolini – Venerdì troveremo una squadra diversa da quella che abbiamo affrontato tre anni fa. Dovremo giocare con umiltà e grande concentrazione, anche perché sappiamo che gli impegni di settembre nascondono spesso delle insidie dato che le nostre calciatrici non sono ancora al top della condizione. Ma la strada intrapresa è quella giusta e sono sicura che ci faremo trovare pronte”.

Fonte: Figc

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi