Connect with us

Pubblicato

il

La corsa della Nazionale Femminile Under 19 verso gli Europei di categoria parte oggi da Abano Terme con la sfida alla Polonia (calcio d’inizio ore 15). Un percorso che comincerà nel Qualifying Round, in un girone a quattro squadre – che comprende anche le pari età di Azerbaigian e Norvegia- e che condurrà all’Élite Round della prossima primavera.

“Sarà una gran bella partita, perché l’abbiamo preparata bene in questa settimana di ritiro” confida l’allenatore delle Azzurrine, Enrico Sbardella. “Il movimento femminile – prosegue Enrico Sbardella – è cresciuto moltissimo in Italia e adesso non possiamo più nasconderci: non abbiamo timore di affrontare avversarie blasonate come la Norvegia e giocheremo per arrivare primi nel girone. Certo, dispiace per i numerosi infortuni che ci hanno privato di molte giocatrici di primo livello, ultimo quello occorso a Berti, e a tutte queste ragazze va il nostro affetto e mando loro un grande abbraccio; ma abbiamo comunque un grandissimo gruppo. Domani contro la Polonia cercheremo di fare il nostro calcio veloce, pulito e organizzato, per metterle in difficoltà”.

Il nuovo format dell’Europeo. Pur avendo mantenuto una struttura su tre turni – con Qualifying Round, Élite Round e fase finale – il nuovo Europeo femminile under 19 ha preso dal format della Nations League un sistema di promozioni e retrocessioni: per cui in questo Qualifying round, oltre all’importanza di arrivare primi per un miglior sorteggio possibile in vista dell’Élite round, sarà fondamentale non arrivare ultimi per non retrocedere in Lega B. Dal 27 giugno 2022 si terrà infine la fase finale a 8 squadre in Repubblica Ceca.

L’elenco delle convocate:

– Portieri: Beatrice Beretta (Tavagnacco), Astrid Gilardi (Inter), Valentina Soggiu (Juventus);
– Difensori: Elena Battistini (Roma), Sofia Bertucci (Juventus), Rossella Larenza (Pink Sport Time), Marika Massimino (Roma), Angela Passeri (Inter), Alice Pellinghelli (Sassuolo);
– Centrocampiste: Francesca Colonna (Inter), Anastasia Ferrara (Roma), Alice Giai (Juventus), Elisa Mariani (Como), Maria Letizia Musolino (Sampdoria);
– Attaccanti: Nicole Arcangeli (Juventus), Chiara Beccari (Juventus), Anita Maria Cochis (Inter), Alice Corelli (Roma), Matilde Pavan (Inter), Elisa Pfattner (Juventus).

Fonte testo e foto: Figc

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 settimana fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

Quando nella stagione 2020-21 Sofia Cantore fu trasferita alla Florentia San Gimignano, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni...

Editoriali2 settimane fa

Superlega Serie A femminile: un occhio di riguardo per i vivai

Per certificare il ruolo cruciale dei settori giovanili nella prossima Superlega professionistica della A femminile, è necessario tenere bene a...

Opinioni3 settimane fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Editoriali3 settimane fa

Serie A e Serie B femminili: mancano pochi giorni alle iscrizioni

Il termine di scadenza per le iscrizioni ai campionati di Serie A e Serie B femminile incombe. Entro le ore...

Opinioni4 settimane fa

Calcio femminile, non solo Superlega: e la copertura mediatica?

La Serie A Femminile – con il passaggio al professionismo – deve stabilire la sua mission, che passa attraverso un...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni3 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi