Connect with us

Pubblicato

il

La Serie A, tra un entusiasmo (forse troppo esagerato) che non tutti riescono a condividere, è ormai lanciata verso il professionismo. È di tutta evidenza che la Divisione Calcio Femminile, guidata da Ludovica Mantovani, ha in mente di azzerare l’ala dilettantistica e di puntare tutto sulla ‘clonazione’ dei club iscritti alla massima serie nazionale maschile.

Una criticità di fondo, che lascia spazio a qualche riflessione e suscita qualche rammarico. Soprattutto alla luce di alcune scelte, come quella del ritiro ‘punitivo’ della squadra presa ieri dalla Fiorentina Femminile (che del club viola maschile rappresenta il lato rosa) dopo aver subito l’ennesimo rovescio in campionato 👉🏿 LEGGI.

La prova provata, se ancora ne occorrevano, che le dinamiche del nuovo corso saranno di questo tipo e che l’anima dilettantistica è ormai esautorata. II capitale umano dal quale tutto è partito sta andando (è) irrimediabilmente disperso.

Il rischio è dissolvere il virtuoso mix fatto di passione, capacità, competenze, conoscenze, abilità professionali e relazionali che ha rappresentato e rappresenta le basi del calcio femminile. Un patrimonio cruciale, sostenuto dagli stretti legami intessuti con il territorio, sul quale si sarebbe potuto (dovuto) costruire un futuro sostenibile. A nostro modo di vedere.

Quel capitale umano, che in una storia lunga 50 anni è riuscito a far volare il movimento. contiene un valore immateriale non misurabile con metodi scientifici. Di sicuro, però, ha a che vedere con la qualità di certe scelte. Non certo omologarsi a quella, deprecabile, di organizzare un ritiro ‘punitivo’ (per di più a ridosso di una sosta programmata).

L’evaporazione di queste competenze comporterà un vistoso decremento delle potenzialità del calcio femminile e influenzerà in negativo molti dei risultati ottenibili a medio-lungo termine.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni3 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni1 mese fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi