Juventus Women: Montemurro ha un arsenale ancora bello carico

a chiara vittoria ottenuta a Napoli conferma la forza della Juventus Women e la volontà del club bianconero di chiudere quanto prima la corsa all’ennesimo scudetto.

Non è un caso se la squadra di Montemurro è la più forte del campionato di Serie A Femminile. Nessuna speculazione, mai, sulle scelte da prendere in quanto alla formazione da mandare in campo.

Nonostante la vicinanza della storica partita con il Lione all’Allianz Stadium di Torino, si è deciso di convocare le migliori per la delicata gara contro le azzurre di Domenichetti e Castorina.

Solo le infortunate Bonansea, Lenzini e Staskova sono rimaste a casa. Girelli è scesa in campo dall’inizio. Non si volevano correre rischi di alcun tipo a Napoli. E così è stato.

Il fatto è che nella Juventus non esistono vere e proprie seconde linee. Quella a disposizione di Montemurro è una rosa senza spine, come conferma la qualità dei cambi.

Il coraggio di utilizzare le titolari resta comunque encomiabile. La prova che il professionismo è una prerogativa del club bianconero che non ha bisogno di certificazioni federali.

Tutto ciò rende speciale, nel panorama calcistico femminile italiano e non solo, il club guidato dal direttore Stefano Braghin.

Fonte foto: Figc

 

You may also like

Sassuolo Femminile, le due deludenti sessioni di calciomercato affossano Piovani?

I numeri non mentono mai. Il Sassuolo di