Napoli femminile tra vittorie e iniziative sociali

Valanga azzurra. Dopo Cesena una bella reazione tra le mura amiche. «Prestazione grintosa. Avevamo bisogno di vincere». Ritrova il sorriso Claudia Mauri, soddisfatta del 4-2 maturato a Cercola contro il BresciaNapoli femminile sempre in scia della Lazio e morale risollevato delle azzurre. Quattro diverse marcatrici hanno regalato i tre punti al club presieduto da Alessandro MaielloGiulia Ferrandi, la spagnola Sara Tui, la portoghese Adriana Gomes, e Mauri, che con il suo sigillo ha chiuso definitivamente la contesa con le lombarde.

«Siamo molto felici del risultato che ci permette di rimanere in alto in classifica», riferisce l’ex centrocampista del Milan, che tesse le lodi di capitan Paola Di Marino e compagne. «Gruppo valido il nostro e modulo che possiamo portare avanti», osserva la bionda calciatrice di Vizzolo Predabissi. «Desideravo dare il mio personale contributo alla squadra. Aspettavo il gol da tanto e sono decisamente contenta», conclude la giocatrice classe 1992. Domenica 27 novembre la nona giornata di serie B con la trasferta a Verona (ore 14.30).

Impronta sociale. Napoli femminile attivo con le scuole del territorio. Si è concluso il progetto «Gesti di classe», che il Comune di San Giorgio a Cremano, guidato dal sindaco Giorgio Zinno, ha deciso di sostenere in vista del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulla donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999. Allo stadio Raffaele Paudice sono intervenuti il primo cittadino Zinno, l’assessore alle pari opportunità Simona D’Agostino, vera anima del progetto, il direttore generale azzurro, Marco Zwingauer, e il responsabile marketing di Idea BellezzaLuigi Bracciano, in occasione della manifestazione che ha coinvolto circa cinquanta studentesse degli istituti secondari che si sono confrontate con la formazione under 12 del Napoli femminile.

E poi tanto divertimento, scambi ed altro ancora organizzato dal responsabile tecnico del vivaio azzurro, Salvatore Esposito. Infine la consegna di palloni e gadget da parte dei due difensori Melissa Nozzi ed Eleonora Oliva, che non si sono sottratte ad abbracci e fotografie di rito.

Articolo di: Diego Scarpitti

Fonte: Il Mattino

You may also like

Serie B Femminile, 10a giornata: la Ternana è decisa a restare in scia

La prova del nove della Lazio, il desiderio