Serie B Femminile, 11a giornata: prosegue il duello a distanza Lazio-Napoli

La Serie B femminile torna in campo per il penultimo turno del 2022: obiettivo comune per Napoli, Ternana, Cesena e Chievo Verona, quello di evitare la fuga della Lazio, unica squadra imbattuta in questo campionato.

Due delle inseguitrici delle biancocelesti si affronteranno nel match delle 12 che aprirà la giornata: la Ternana di Melillo ospita il Chievo, che domenica scorsa ha fermato sul 2-2 proprio la Lazio. E’ un momento magico per le umbre, che hanno messo in fila cinque successi consecutivi, ma anche le gialloblù sono in serie positiva: quattro vittorie e un pari con la Lazio nelle ultime cinque, ma soprattutto la miglior difesa al pari della capolista, con sette sole reti incassate in dieci giornate.

Alle 13, la Lazio riceve il Trento: sulla carta, un impegno favorevole per la capolista, ma il Trento battendo l’Arezzo nell’ultimo turno ha ritrovato una vittoria che mancava da ottobre.

Alle 14.30 le altre cinque partite in programma domenica: il Napoli, che ha tre punti da recuperare sulla squadra di Catini, va in trasferta sul campo della San Marino Academy, che ha vinto tre delle ultime quattro partite dopo un avvio con un solo successo nelle prime sei giornate. Al terzo posto, in compagnia della Ternana, c’è anche il Cesena (quattro vittorie nelle ultime cinque), impegnato sul campo di un Genoa che ha bisogno di punti in zona salvezza.

Completano il programma Brescia-Sassari Torres, Ravenna-Cittadella e Hellas Verona-Apulia Trani.

Il match tra Arezzo e Tavagnacco è stato invece posticipato a martedì 13, con calcio d’inizio alle 14.30.

Come di consueto, tutte le gare saranno trasmesse in diretta streaming su Eleven Sports.

Per consultare il programma dell’undicesima giornata clicca qui

Fonte testo: Figc Femminile

You may also like

La Nazionale Femminile di Soncin si proietta verso Euro 2025: non solo le Azzurre, ma le Azzurrine nella loro totalità si candidano per diventare la stella polare della piramide rosa

Non solo le Azzurre di Andrea Soncin, che