Sassuolo Femminile, il piatto piange: si cercano attaccanti disperatamente

La situazione in casa Sassuolo non è certo delle migliori. La classifica piange. Le neroverdi di mister Gianpiero Piovani sono ormai irrimediabilmente destinate a disputare la Fase 2 del campionato di serie A con le formazioni che dovranno lottare per non scendere in B.

In Coppa Italia le cose non sono andate meglio. Il Sassuolo è stata l’unica testa di serie a essere eliminata nella fase a gironi, per mano del Chievo Verona. L’assenza di Clelland e di Goldoni (che sembra con la valigia pronta per andare a giocare all’estero), ha reso necessario lo schieramento diun attacco di emergenza.

La 2006 Manuela Sciabica (nella foto) è scesa in campo dall’inizio – ma è uscita per infortunio alla fine del primo tempo dopo aver fornito un’ottima prova  e si spera sia presto recuperabile visto il suo importante contributo alla manovra offensiva – per fare coppia con Monterubbiano.

Pessima la prova di una irriconoscibile Bellucci, che ha messo lo zampino in entrambi i gol subiti con erroracci da principiante. Unica nota positiva l’esordio di un’altra classe 2006, Manuela Perselli, subentrata proprio a Bellucci (l’ombra della giocatrice che avevamo ammirato lo scorso anno con la maglia dell’Empoli Ladies).

A questo punto urge coprire alcuni ruoli. Soprattutto in attacco la coperta di mister Piovani sembra molto corta. Vediamo cosa verrà fuori dalla finestra invernale del calciomercato. Qualche elemento di spicco bisogna certamente portarlo a casa.

You may also like

Napoli Femminile: il club partenopeo punta sui giovani talenti e si candida come riferimento per tutto il Sud Italia

La stagione della Primavera e dell’Under 17 del