Juventus: la Champion’s Women mette alle strette Joe Montemurro?

La sconfitta con il Milan di Ganz, prima stagionale in campionato per la Juventus, ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi bianconeri. Si cercano giustificazioni a una battuta d’arresto che non si può non pesante, sia nella forma sia nella sostanza.

Ci saranno riflessi a medio-lungo termine sul morale del gruppo? Oppure ci sarà una reazione uguale e contraria? Avremo modo di verificarlo a breve, già nella prossima partita di UWCL,in programma con il Lione all’Allianz Stadium di Torino.

Un brutto rospo da ingoiare anche per Joe Montemurro, per la prima volta in difficoltà da quando è arrivato in Italia. Almeno così sembra, rileggendo le sue dichiarazioni dopo la partita con le rossonere: “Non abbiamo giocato al nostro livello, abbiamo fatto troppi errori. Il Milan ha meritato. Champions? Adesso vediamo dove siamo veramente come squadra, vediamo se il gruppo reagisce dopo questo passo falso”.

Fatto sta che l’anno scorso i ricambi avevano sempre funzionato. In questa stagione sta avvenendo molto meno, come ammette il tecnico bianconero: “Io ho messo in campo la squadra che pensavo fosse la migliore. Abbiamo commesso errori individuali e di reparto, è stato il nostro punto negativo di oggi. Potete commentare più voi tatticamente”.

Il livello del campionato è mediamente aumentato. Tutti i club hanno alzato l’asticella delle rispettive rose, in senso qualitativo e quantitativo. In quanto alla Champions, tifosi e addetti ai lavori si aspettano sempre di più dalla Juventus. Ma Montemurro ha ereditato dall’ Europeo una rosa chiaramente spompata dall’utilizzo di tante giocatrici nelle varie Nazionali e ora sta pagando pegno.

Come sempre accade nel calcio, saranno il tempo e il campo a sciogliere i nodi.

You may also like

Cala il silenzio sul futuro della Nazionale Femminile: una scelta condivisibile?

Alzi la mano chi non ha amato la