Consiglio federale, apertura al calcio femminile

Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, è intervenuto alla trasmissione Radio Anch’io Sport su Radio Rai. Molti i temi caldi affrontati dal numero uno del calcio italiano.

Una finestra è stata aperta anche sul calcio femminile, che sta vivendo momenti difficile dopo la definitiva sospensione del campionato di serie A femminile.

L’impatto potrebbe essere forte anche sui destini della Nazionale femminile di Milena Bertolini, che a settembre è attesa dalle partite del girone di qualificazione al Campionato Europeo.

Come ha precisato il CT delle Azzurre nella trasmissione Tutti convocati del 14 giugno, il ritardo con cui la macchina della ripartenza si sta mettendo in movimento potrebbe ritardare i tempi per il raduno delle giocatrici e di conseguenza determinare un gap sul piano psico-fisico favorendo le avversarie di turno >>> LEGGI QUI.

Gravina ha cercato di spargere serenità. Ha  precisato  che “non si ripartirà da zero l’anno prossimo” e che – in occasione del Consiglio federale fissato per il 25 giugno – “parleremo a lungo del calcio femminile”.

Il numero uno della Figc ha ulteriormente  alzato il tiro sostenendo di essere speranzoso che, in quell’occasione, “ci possa essere una bellissima sorpresa” per un movimento femminile in evidente affanno.

You may also like

Il talento inesploso di Sofia Cantore: un (serio?) problema per la Juventus e per il calcio femminile italiano

“Un giocatore lo vedi dal coraggio,dall’altruismo e dalla