Connect with us

Pubblicato

il

Le parole hanno un peso. Sempre. Quelle pronunciate da Serena Ceci, al momento del rinnovo con la Florentia San Gimignano >>> LEGGI QUI, colpiscono nel segno. Vanno dritte al cuore.

“Una persona in questi giorni mi ha chiesto come mi sentirei a tornare al Santa Lucia con un’altra maglia addosso… ecco questa forse è stata la frase che più mi ha fatto pensare e decidere che io e la Florentia San Gimignano ormai siamo una cosa sola”. Non c’è molto da aggiungere.

Serena Ceci (nella foto, scattata durante la partita giocata al Santa Lucia contro la Juventus, emerge tutta la sua irruenza agonistica) fa la sua scelta seguendo il cuore. Resiste alle sirene del calciomercato. Decide di restare in maglia neroverde, almeno per i prossimi due anni.

Terzino di grande dinamismo, Ceci consente allo staff tecnico (formato da Stefano Carobbi, Elisabetta Tona e Giulia Domenichetti) di avere la difesa già confezionata e di prepararsi ad affrontare con spavalderia il campionato 2020-21. Il terzo in serie A per il giovane club neroverde guidato dal presidente Tommaso Becagli.

Ceci lega il suo destino a quello delle altre confermate del reparto arretrato. Il portiere Amanda Tampieri (come lei già convocata per la Nazionale Under 23). L’altro terzino Giulia Bursi. La coppia di centrali formata da Tamar Dongus (il capitano) e Michela Rodella. La conferma in attacco della svedese Sara Nilsson è un altro tassello importante. Anche là davanti, il potenziale non mancherà.

Per il terzo anno consecutivo, Serena Ceci decide di credere in un club e in un gruppo di ragazze che, l’anno scorso, sono riusciti nell’impresa di terminare il campionato al quinto posto dietro le big. Di sfiorare la semifinale in Coppa Italia con la Juventus. Ipotesi plausibile, dopo la vittoria al Santa Lucia con il Sassuolo nella gara di andata.

Il dinamismo, la tenacia e l’irruenza di Serena Ceci saranno anche la prossima stagione una delle armi su cui la Florentia potrà confidare. Non è poco.

“Il cuore ha le sue ragioni, che la ragione non conosce” (Blaise Pascal)

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi