Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Si è giocata, tra sabato 3 e lunedì 6 ottobre, la quarta giornata del campionato di Serie A Femminile. Risultati e marcatori delle sei partite. La Juventus è sola al comando, unica squadra a punteggio pieno. Resta a quota zero solo l’Hellas Verona. Il San Marino Academy conquista la sua prima storica vittoria nella massima serie nazionale battendo in casa di misura la Florentia San Gimignano. Una sola doppietta, quella segnata da Dubcova (Sassuolo) nella vittoria esterna in casa della Fiorentina. 

Napoli Femminile-Inter Femminile 1-1
12’ Bartonova (I), 52’ Hjohlman (N)  

Finisce in pareggio Napoli Femminile e Inter. Al “Caduti di Brema”, dove prima della gara le padrone di casa sono scese in campo con una maglietta in memoria di Maria Paola Gaglione, vittima di un gravissimo episodio di cronaca accaduto a Caivano poche settimane fa, la sfida termina con una rete e un punto a testa per le formazioni di Marino e Sorbi. Bartonova porta avanti le nerazzurre al 12’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Hjohlman risponde al 52’ trasformando col destro l’assist di Di Criscio.

Roma Femminile-Hellas Verona Femminile 2-0
41’ Serturini, 45’+1’ Lazaro

Secondo successo in questo avvio di campionato per la Roma di Betty Bavagnoli, che si impone 2-0 sul Verona e sale a quota sette punti in graduatoria. Al “Tre Fontane” il match si sblocca al 41’ con un rasoterra chirurgico di Serturini, mentre cinque minuti più tardi Lazaro raddoppia a distanza ravvicinata raccogliendo a perfezione l’assist di Bonfantini. 

Fiorentina Femminile-Sassuolo Femminile 1-3  
39’ rig. e 47’ Dubcovà (S), 45’+1’ Bugeja (S), 87’ Breitner (F)

Al “Bozzi” di Firenze sono le emiliane a dettare i ritmi della gara fin dalle prime battute, e i diversi tentativi della formazione di Piovani si concretizzano al 39’ grazie al rigore calciato da Dubcova e procurato da Pirone (atterrata in area in modo falloso da Neto). Il raddoppio arriva nel recupero della prima frazione di gioco con un’azione perfetta in contropiede delle neroverdi: la giovanissima Bugeja, lanciata in porta in solitaria, resta lucida davanti a Schroffenegger e non sbaglia. Le padrone di casa tornano in campo dopo l’intervallo con il piglio giusto, ma dopo appena due minuti è ancora Dubcova a punire la difesa toscana calciando al volo un pallone controllato male dalla compagna Cambiaghi. La giocatrice ceca dopo quattro giornate conta quattro reti e altrettanti assist nella competizione, che valgono il record di partecipazioni al gol nel torneo in corso). Non basta alla squadra di Cincotta la prodezza di Breitner su calcio di punizione nel finale: il match termina 3-1 per il Sassuolo, che si portano in testa alla classifica a 10 punti, nell’attesa del big match di lunedì tra Milan e Juventus.

Pink Bari-Empoli Ladies 0-3
20’ De Rita, 45’ Polli, 89’ Acuti

Le toscane di mister Spugna si impongono 3-0 sulla Pink Bari con i gol di De Rita, Polli e Acuti e si portano al secondo posto in classifica a quota nove punti insieme alla Fiorentina, sconfitta dal Sassuolo in questo turno. Dopo un avvio equilibrato in casa della formazione pugliese le undici di Spugna prendono le redini del gioco e al 20’ del primo tempo sbloccano il punteggio con la giovane De Rita. Prima dell’intervallo arriva il raddoppio firmato da Polli, a bersaglio già cinque volte nella competizione in corso e seconda dietro a Sabatino nella classifica marcatori. Le padrone di casa provano a reagire nel secondo tempo e a sfruttare la superiorità numerica dopo l’espulsione di Bellucci, ma all’89’ Acuti – subentrata dalla panchina – cala il tris e chiude il match. 

San Marino Academy-Florentia San Gimignano 1-0
56’ Menin

Risultato sorprendente tra San Marino Academy e Florentia San Gimignano: le neopromosse di Conte vincono infatti – grazie ad una rete di Menin al 56’ – la sfida contro la formazione toscana, centrando i primi tre punti in Serie A e il primo clean sheet dopo le 17 reti subite nelle prime tre giornate. 

Milan-Juventus 0-1
12’ rig. Girelli

La Juventus si aggiudica 1-0 il big match contro il Milan e alla quarta giornata della Serie A TIMVISION guadagna la vetta solitaria a punteggio pieno. A San Siro, davanti a mille spettatori sugli spalti, la gara si sblocca al 12’, quando Cernoia viene atterrata in modo falloso da Conc nei pressi di Korenciova e rimedia un calcio di rigore. Dal dischetto Girelli non sbaglia e mette a segno il quinto gol nelle prime quattro giornate. Le ospiti vanno vicino al raddoppio con Pedersen al 23’ e con Girelli al 31’, ma i colpi di testa delle due bianconere non vanno a buon fine e all’intervallo il punteggio resta invariato. In avvio di ripresa le padrone di casa guadagnano campo: al 53’ Tucceri Cimini calcia un pallone avvelenato dalla trequarti ma l’arbitro ferma tutto per il fuorigioco di Giacinti e Dowie. Proprio l’attaccante inglese due minuti più tardi elude la difesa torinese e si addentra nell’area di rigore, ma al momento del tiro viene anticipata dall’intervento puntuale di Boattin. Al 74’ e al 77’ le occasioni per pareggiare le hanno Bergamaschi e Giacinti, ma nessuna delle due riesce a eseguire di testa la stoccata vincente. Ancora più nitida la chance sul piede di Salvatori Rinaldi a due minuti dal 90’, ma nemmeno l’attaccante del Diavolo, appena entrata dalla panchina, trova lo specchio della porta. Soffre la Juve di Rita Guarino, ma nel recupero sfiora il raddoppio con Galli e al triplice fischio festeggia i tre punti e la leadership a quota 12. Al termine della quarta giornata infatti la Vecchia Signora è l’unica formazione a punteggio pieno, ma tra meno di una settimana le prime della classe sfideranno la Fiorentina – scottata dal ko col Sassuolo – mentre al Milan di Ganz toccherà vedersela con l’insidioso Empoli.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film