Connect with us

Pubblicato

il

Si è giocata, tra sabato 12 e domenica 13 dicembre, la decima giornata del campionato di Serie A Femminile. Risultati e marcatori delle sei partite. La Juventus è sola al comando, unica squadra a punteggio pieno con dieci vittorie in altrettante partite giocate. Il Napoli resta ultimo con un punto in classifica. Da segnalare la nona sconfitta consecutiva della Pink Bari, che non ha più conquistato punti dopo la vittoria nella prima di campionato con il Napoli. Da registrare la tripletta di Barbieri (San marino Academy) e le doppiette di Girelli (Juventus) e Helmvall (Pink Bari).

La Serie A TIMVISION tornerà in campo nel weekend del 16 e 17 gennaio: tra le sfide in programma nel primo weekend di campionato del 2021 spiccano Inter-Juventus e Sassuolo-Empoli; mentre il Milan sarà impegnato sul campo del Verona.

Empoli Ladies-Fiorentina Femminile 1-1
48’ Kim (F), 63’ Glionna (E)

Tra Fiorentina ed Empoli termina con un pareggio 1-1. Le viola sbloccano il match in avvio di ripresa con la prima rete in Italia della statunitense Kim, che lanciata da Monncecchi fulmina Capelletti con un destro vincente; ma al 63’ le padrone di casa pareggiano il conto con Glionna, che sterza tra le avversarie e incrocia a perfezione in porta. Nel finale è però per le ragazze di Cincotta, rimaste in 10 dopo l’espulsione di Adami al 69’ per somma di cartellini, l’occasione più colossale di aggiudicarsi il confronto: Sabatino guadagna un calcio di rigore dopo essere stata atterrata in modo falloso da Giatras Zoi, ma dal dischetto para una super Capelletti, che evita così all’Empoli la prima sconfitta nel massimo campionato contro le viola. Un punto a testa guadagnato dalle formazioni toscane, che però vivono una stagione agli antipodi: i 17 punti dell’Empoli sono infatti un primato dopo le prime 10 giornate di Serie A, mentre la Fiorentina non ne aveva mai collezionati così pochi (14) a questo punto del torneo. Il record negativo precedente era 16, nel 2017/18.

Florentia San Gimignano-Inter 1-0
24’ Pugnali

Allo stadio “Santa Lucia” di San Gimignano le toscane di Carobbi passano contro le nerazzurre di Sorbi grazie alla rete di Pugnali al 24’, dopo quella annullata al 10’ per fuorigioco (secondo sigillo contro le lombarde dopo quello dello scorso campionato con la maglia del Sassuolo). Le ospiti nella ripresa costruiscono diverse palle gol per riportare la gara in parità ma Tarenzi e compagne mancano di precisione sotto porta e al termine del match sono le toscane a festeggiare il successo e a interrompere la striscia di tre turni da imbattute per le undici di Sorbi.

Juventus-Roma 4-1
12’ e 36’ Girelli (J), 25’ Sembrant (J), 27’ Serturini (R), 89’ Hurtig (J)

La Juve batte la Roma e fa suo il quarto big match della Serie A TIMVISION 2020-21 dopo quelli vinti con Milan, Sassuolo e Fiorentina. Sono dieci su dieci ora i successi in campionato per la squadra di Rita Guarino, che chiude l’anno solare da prima della classe in solitaria, in virtù dei sei punti di vantaggio sul Milan, impegnato in questo turno nell’altro scontro al vertice contro il Sassuolo (diretta TIMVISION e Sky Sport domani alle 12.30). Il match di Vinovo si sblocca dopo appena 12′: cross teso di Caruso in mezzo all’area e tap in vincente di Girelli, che segna l’1-0 e firma il 10° sigillo in 10 giornate. Dopo poco prova a prendersi la scena anche Bonansea con una gran botta da fuori ma il pallone termina di poco sopra la traversa. Il raddoppio è tuttavia questione di minuti e arriva dopo una doppia occasione su calcio d’angolo. Ceasar con una prodezza leva dall’angolino il pallone colpito di testa da Girelli, ma sul successivo non può intervenire. Corner battuto di nuovo da Caruso, respinta della difesa giallorossa e destro vincente di Sembrant, brava a raccogliere un pallone vagante e a realizzare la seconda marcatura nel torneo in corso. La partita si riapre due minuti dopo il 2-0 grazie alla discesa vincente di Serturini sulla fascia, che raccoglie il suggerimento di Lazaro e fulmina Giuliani con un rasoterra imprendibile, realizzando il primo gol della sua squadra contro il club piemontese e il suo sesto in questo campionato. Le ospiti provano a riportare in equilibrio il punteggio ma al 36′ la coppia Caruso-Girelli punisce ancora la retroguardia capitolina: cross perfetto dalla bandierina della ventunenne romana, girata micidiale della numero 10, che di testa cala il tris e sigla l’11a rete in campionato. La Roma rientra in campo dopo l’intervallo con la giusta cattiveria, ma la difesa della Vecchia Signora è attenta e neutralizza con facilità le incursioni delle avversarie. Al 61′ la Roma spreca la prima occasione per accorciare le distanze (destro sbilanciato di Andressa) ma è all’87’ che si rende pericolosissima: sugli sviluppi di un calcio d’angolo il pallone rimbalza in un flipper sotto porta che colpisce prima l’ottavo legno per la formazione capitolina (record nel torneo in corso) e alla fine si spegne sulla linea grazie al salvataggio provvidenziale di Boattin. Poco dopo il tentativo delle giallorosse però arriva il poker bianconero, con Hurtig che piazza un bel mancino alle spalle di Ceasar. Al triplice fischio è 4-1 per la Juventus, che vince anche l’ultima gara di campionato del 2020 (la Serie a ripartirà nel weekend del 16 e 17 gennaio) e tornerà in campo a gennaio proprio con la Roma, in una delle due semifinali di Supercoppa in scena a Chiavari.

San Marino Academy- Pink Bari 4-2
4’ e 50’ Helmvall (PB), 44’ Baldini (SM), 64’, 73’ rig. e 82’ rig. Barbieri (SM)

4-2 pirotecnico invece nella sfida in casa della San Marino Academy. In casa delle neopromosse di Conte partono forti le pugliesi, che al 4’ sbloccano il punteggio con la rete di Helmvall, brava a raccogliere il suggerimento di Piro e a superare Ciccioli. Allo scadere del primo tempo però le padrone di casa pareggiano il conto grazie ad un rasoterra di Baldini al limite dell’area imprendibile per Myllyoja. Nella ripresa sono di nuovo le ospiti ad andare a bersaglio con Helmvall, ma le padrone di casa non demordono e grazie alla tripletta di Barbieri si aggiudicano la gara. L’attaccante torinese al 64’ rimette in parità il punteggio su punizione; al 73’ trasforma il primo calcio di rigore e all’82’ il secondo, costato l’espulsione a Lea per somma di ammonizioni. Vince la squadra di Conte, che in virtù dei tre punti conquistati stacca di cinque lunghezze le rivali di giornata, penultime a quota tre, e supera momentaneamente l’Hellas Verona, impegnato domani contro il fanalino di coda Napoli e ora a -1 proprio dalla San Marino Academy.

Milan-Sassuolo 2-0
56’ Giacinti, 76’ Spinelli

Il Milan si aggiudica il big match domenicale col Sassuolo e resta a -3 dalla Juventus. La seconda partita di cartello della 10a giornata di Serie A TIMVISION termina con la nona vittoria per la squadra di Ganz e con il secondo ko delle undici di Piovani da inizio campionato. Al “Vismara” la sfida vive un andamento del tutto equilibrato nella prima frazione di gioco: in avvio si fanno pericolose le emiliane, che su un calcio di punizione dalla trequarti vanno vicine al vantaggio con la girata di testa di Mihashi, neutralizzata da una reattiva Korenciova tra i pali. Al 20’ rispondono le padrone di casa, che centrano una traversa con Dowie a distanza ravvicinata e sfiorano la rete dell’1-0. Prima dell’intervallo sono ancora le rossonere a provarci: Bergamaschi scodella sul secondo palo per Tucceri, che di prima intenzione mette in mezzo per Giacinti, in ritardo di un soffio per il tap in vincente. In avvio di ripresa è Dubcova che mette in mostra le sue abilità balistiche: la ceca aggira Fusetti e calcia bene col sinistro, ma Korenciova è di nuovo brava a deviare in corner. Poco dopo è ancora Dowie che ha la palla per il vantaggio, ma anche il portiere neroverde Lemey è in partita e riesce a respingere il colpo di testa della rossonera a distanza ravvicinata. Al 56’ l’estremo difensore delle ospiti però non può nulla su Giacinti che, lanciata in contropiede da Spinelli trova con freddezza il destro vincente e mette la firma sull’1-0. Un altro palo, questa volta di Mihahsi, nega il pareggio alle emiliane, che si riversano per un quarto d’ora nella metà campo delle lombarde cercando di rimettere in equilibrio la gara, ma al 76’ la squadra di Ganz raddoppia: cross di Boquete dalla bandierina, stacco di Spinelli e incornata che vale il definitivo 2-0. Tre punti pesanti per il Milan, che si candida come unica rivale della Juventus in ottica Scudetto (Giacinti e compagne sono seconde a -3 dalla vetta) e aumenta a cinque lunghezze il vantaggio sulle rivali di giornata, ora terze a quota 22.

Napoli Femminile-Hellas Verona 1-2
30’ e 60’ rig. Bragonzi (V), 72’ Popadinova (N)

Si aggiudica tre punti il Verona di Pachera, che grazie alla doppietta di Bragonzi (destro vincente al 30’ su assist di Mella e calcio di rigore guadagnato e trasformato al 60’), espugna il “Caduti di Brema” 2-1 (a bersaglio Popadinova per le padrone di casa al 72’) e centra il terzo successo in campionato, completando il controsorpasso sulla San Marino Academy, salita ieri a +2 sulle scaligere dopo il 4-2 rifilato alla Pink Bari.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film