Connect with us

Pubblicato

il

Si è giocata, tra sabato 06 e domenica 07 febbraio 2021, la tredicesima giornata del campionato di Serie A Femminile. Risultati e marcatori delle sei partite. La Juventus è sola al comando, unica squadra a punteggio pieno con tredici vittorie in altrettante partite giocate. Da segnalare la dodicesima sconfitta consecutiva della Pink Bari, che non ha più conquistato punti dopo la vittoria nella prima di campionato con il Napoli, e ora occupa l’ultima posizione in classifica. Da registrare le doppiette di Nilsson (Florentia San Gimignano), Girelli (Milan) e Dowie (Milan).

Empoli Ladies-Juventus Women 0-3
27’ e 63’ Girelli, 57’ Hurtig

Sono tre punti pesanti, in chiave Scudetto, quelli che la Vecchia Signora raccoglie senza troppa fatica sul campo delle toscane nella seconda delle tre sfide in programma tra le due formazioni considerando campionato e Coppa Italia TIMVISION. Le bianconere, protagoniste del 5-4 in rimonta nei quarti d’andata giocati la settimana scorsa, si dimenticano dei quattro gol subiti e chiudono il match odierno con un netto 3-0. Arriva così il 13° successo in campionato, che permette alle piemontesi di salire a 39 punti in classifica e di tenere il Milan a -6, nell’attesa del risultato di domani tra le rossonere e la San Marino Academy. Al centro sportivo “Monteboro” la partita si indirizza subito a favore delle ospiti, che si insediano nella metà campo avversaria già dai primi minuti. Al 24′ arriva la prima occasione per Bonansea, che percorre in velocità la fascia destra e scheggia la traversa nel tentativo di superare Capelletti tra i pali. Tre minuti più tardi però il vantaggio si concretizza con Girelli: l’attaccante, sul suggerimento di Bonansea, controlla a perfezione un pallone in mezzo all’area e con un gran destro trova l’incrocio dei pali, realizzando il suo 14° sigillo in campionato e il sesto contro le toscane in tutte le competizioni. Le undici di Spugna provano a reagire sfruttando le fasce ma le torinesi sono attente dietro e pericolose in ripartenza. Al 44′ Zamanian si trova sul destro il pallone del raddoppio: dal centro dell’area calcia di prima intenzione ma il tiro è centrale e Capelletti blocca facilmente. Alla fine del primo tempo il punteggio resta 1-0 per le ospiti, ma in avvio di ripresa, dopo una punizione dal limite non sfruttata da Polli, è la squadra di Guarino a trovare il raddoppio. Bonansea, con il secondo assist del match, pesca Hurtig nell’area piccola, che non sbaglia con il destro e firma il 2-0. La formazione di casa appare meno brillante rispetto alla sfida in Coppa e concede troppo spazio alle prime della classe, che al 63′ calano il tris. Terzo passaggio vincente per Bonansea, il secondo a Girelli nei 90’, che a distanza ravvicinata timbra la 15esima marcatura nella Serie A in corso. Termina 3-0 per la Juve, con la squadra di Guarino che festeggia nel migliore dei modi la 100a gara ufficiale considerando tutte le competizioni e porta a casa una vittoria netta contro una delle migliori formazioni di questa stagione di Serie A.

Fiorentina Femminile-Napoli Femminile 2-0
31’ Sabatino, 56’ aut. Huynh

Nella gara andata in scena all’ora di pranzo tra Fiorentina e Napoli, sono le viola a conquistare i tre punti. Al “Bozzi” l’equilibrio dura solo per i primi 30’, ma l’uscita dal campo di Popadinova (un infortunio alla spalla costringe la bulgara ad abbandonare il campo al 22’) contribuisce a cambiare le sorti del match e le padrone di casa al 31’ trovano il vantaggio con Sabatino, che di testa finalizza la punizione di Baldi battuta nei pressi della bandierina. Al 40’ Cafferata (subentrata a Popadinova) ha sul destro l’occasione per pareggiare il conto, ma Schroffenegger in due tempi neutralizza il tentativo a distanza ravvicinata. Dopo appena tre minuti le campane si concedono un’altra opportunità clamorosa, ma Cafferata non inquadra lo specchio della porta e non approfitta dell’assenza tra i pali del portiere avversario. A inizio ripresa l’errore fatale che decide il match: nel tentativo di effettuare un retropassaggio, Huynh coglie in controtempo Perez e spedisce in porta il pallone che vale il raddoppio delle viola. La gara si conclude 2-0 per la Fiorentina, che sale a 23 punti in classifica e si riprende il quarto posto con una lunghezza di vantaggio sulla Roma rimanendo a -5 dal Sassuolo, terzo a 28 grazie all’1-0 sull’Inter nell’ultima sfida domenicale.

Hellas Verona Femminile-Florentia San Gimignano 1-2
59’ rig. Bragonzi (V), 71’ e 83’ Nilsson (F)

Tra Hellas Verona e Florentia, succede tutto nella ripresa, dopo una prima frazione al’insegna dell’equilibrio. Al 59’ Ledri crossa un pallone invitante dalle parti della bandierina, Ceci in modo irregolare impedisce a Bragonzi l’impatto col pallone e l’arbitro assegna il penalty alle padrone di casa. Dagli undici metri va proprio Bragonzi, che spiazza Tampieri e sigla il sesto gol in campionato, nonché il quinto su calcio di rigore. La reazione delle toscane però non si fa attendere: al 63’ Cantore dribbla Durante ma si allunga troppo il pallone e l’azione si spegne sul fondo. Protagonista del pareggio però è proprio la giocatrice di proprietà della Juve, che al 71’ raccoglie un pallone dalle retrovie, arriva a tu per tu col portiere delle scaligere e serve Nilsson in mezzo all’area, che nonostante l’intervento di Ledri riesce a spedire in porta il pallone dell’1-1. Pochi minuti dopo le padrone di casa non sfruttano una punizione dal limite con Jelencic e all’83 incassano il secondo gol: pasticcio della linea difensiva e di nuovo Nilsson che con freddezza batte Durante, firmando la doppietta personale e i tre punti delle neroverdi di Carobbi. L’Hellas resta in quartultima posizione in classifica a 10 punti.

Milan Femminile-San Marino Academy 4-1
50’ rig. Corazzi (SM), 55’ Spinelli (M), 61’ e 78’ Dowie (M), 93’ Tamborini (M)

La squadra di Ganz si aggiudica la sfida interna con la San Marino Academy e si riporta a meno tre in classifica dalle prime della classe. Al “Vismara” sono le padrone di casa a fare la partita, ma il punteggio si sblocca a favore delle ospiti a inizio ripresa, con il calcio di rigore trasformato da Corazzi e causato dall’intervento irregolare in area di Vitale. Le padrone di casa reagiscono subito e dopo la traversa di Boquete è Spinelli a realizzare l’1-1, con un sinistro dalla distanza che beffa con un rimbalzo Ciccioli. Al 61’ le lombarde ribaltano il punteggio: passaggio vincente di Tucceri con il primo pallone toccato nel match e deviazione vincente di testa per Dowie; ma dopo il raddoppio Giacinti e compagne alzano il ritmo e al 78’ arriva il tris, firmato ancora dall’attaccante inglese, servita questa volta da Boquete. Gli ultimi minuti di gara sono completamente a senso unico e in pieno recupero Tamborini cala il poker con una conclusione chirurgica. Termina 4-1 per il Milan, che rimonta la partita dopo lo svantaggio e torna a -3 dalla vetta.

Pink Bari-Roma Femminile 0-4
29’ Bartoli, 37’ Lazaro, 52’ Giugliano, 61’ rig. Andressa

Convincente anche il risultato delle giallorosse in casa della Pink Bari, fanalino di coda della competizione in corso. Le capitoline vincono 4-0 e centrano il quinto successo di fila tra Serie A e Coppa Italia. Allo stadio “Antonucci” le padrone di casa partono con buon piglio ma le ospiti con il passare dei minuti guadagnano metri e il match si sblocca al 29′: Bartoli va in percussione per vie centrali lanciata dalla compagna di reparto Linari, trova un varco al limite dell’area e col destro supera Myllyoja, celebrando la sua 250a presenza nel massimo campionato con il 23° bersaglio. Dopo appena tre minuti le capitoline sfiorano il raddoppio: tacco dell’ex Paloma Lazaro in mezzo all’area, tentativo dell’altra ex Serturini e intervento prodigioso in calcio d’angolo del portiere finlandese. Al 37′ però la Roma si porta sul 2-0: cross di Thomas dalla destra, grande sponda di testa da parte di Andressa e gol di Lazaro, che a pochi passi dalla porta col sinistro non sbaglia. Al termine dei primi 45′ il punteggio resta 2-0, ma al 52′ il passivo delle pugliesi aumenta. Calcio di punizione dalla trequarti battuto da Giugliano, il portiere pasticcia e la centrocampista cala il tris da distanza considerevole. La squadra di Mitola non riesce ad arginare la manovra avversaria e poco dopo l’ingresso in campo del neo acquisto Banusic (al 57′ l’ex Montpellier prende il posto di Serturini) incassa il poker: Cramer atterra Bonfantini in area e Andressa dagli undici metri mette il sigillo sul match.

Sassuolo Femminile-Inter Femminile 1-0
19’ Pirone

Al “Ricci” le neroverdi passano grazie alla rete di Pirone al 19’, che dopo una serie di rimpalli sugli sviluppi di un calcio di punizione riesce a trovare in mezzo alla mischia una deviazione di testa vincente. Le nerazzurre provano a ristabilire la parità soprattutto con le giocate di Marinelli, che centra un palo con un bel destro a giro alla fine del primo tempo e costringe Lemey ad un grande intervento nella ripresa su un insidioso tentativo in diagonale. Le nerazzurre si fanno vedere con convinzione nella metà campo delle emiliane, ma le padrone di casa arginano con ordine le manovre offensive delle undici di Sorbi, che al 74’ si vedono anche annullare il pareggio di Tarenzi per fuorigioco. La formazione di Piovani conquista così tre punti e mantiene la terza posizione in classifica a quota 28, mentre l’Inter incassa il quarto ko di fila per la prima volta nella sua storia nel massimo campionato e resta all’8° posto in graduatoria.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film