Tamar Dongus, spirito guerriero: da una storia neroverde all’altra

Tamar Dongus, forte centrale difensivo, è una nuova calciatrice del Sassuolo Femminile. Agli ordini di mister Gianpiero Piovani è arrivata una professionista di consolidata esperienza e profonda conoscitrice del campionato di sere A Femminile, dopo la triennale esperienza con la maglia neroverde della Florentia San Gimignano.

Dongus si era raccontata a Sassuolo Channel, parlando delle sue precedenti esperienze e delle nuove aspettative: “Ho giocato in Germania all’Hoffenheim. Poi sono andata alla Florentia e da quest’anno sono a Sassuolo. Sono un centrale di difesa. Dal primo giorno mi sento di essere entrata a far parte di una grande famiglia, neroverde, come la Florentia. La mia storia è un po’ neroverde”.

Il primo approccio con il nuovo ambiente neroverde di Sassuolo era stato convincente: “Avevo buone sensazioni, credevo potesse essere la strada giusta da prendere ed ero molto contenta di questa possibilità. Sembrava una società con tanta umanità. Anche quando abbiamo giocato contro, a me è sempre piaciuto il modo di giocare del Sassuolo. Si sono visti i miglioramenti in questi anni. A me piace il lavoro qui: è una piccola società ma con tanta serietà”.

Il Sassuolo Femminile ha ambizioni importanti: “L’anno scorso ha fatto un grande lavoro. Io sono arrivata qui per aiutare il club a migliorare. Noi vogliamo ovviamente migliorare ma anche giocare bene, questo è sempre un obiettivo importante per me, quando giochiamo bene vuol dire che abbiamo fatto un bel lavoro fuori. Io personalmente voglio crescere, voglio imparare e migliorare, ad esempio fare gol con la testa, capire i limiti e provare a superarli. Mi piace giocare con la palla da dietro e non solo lanciarla”.

Il passaggio da una maglia neroverde all’altro non è stato traumatico per Tamar Dongus, che si porta questi colori appiccicati addosso da un bel pezzo. Giocatrice tedesca ma, per indole e tipologia di gioco ormai del tutto italianizzata, ha saputo dare al Sassuolo il grande apporto tecnico e agonistico che ha profuso in dosi industriali a San Gimignano. Tutti in Toscana la ricordano e la rimpiangono, anche per il suo modo speciale di avvicinarsi ai tifosi (nella foto).

 

You may also like

La Nazionale Femminile Under 16 si aggiudica il Torneo Uefa giocato in Portogallo

Nonostante la sconfitta subita nella terza gara giocata