Connect with us

Pubblicato

il

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del testimone da Rita Guarino a Joe Montemurro è stata una scelta meditata. Ha dato al club bianconero quel quid di internazionalità che ancora le mancava.

✅ Montemurro, a sua volta, ha ripagato in pieno  la fiducia con il suo modo (del tutto peculiare) di guidare la squadra e di utilizzare la rosa. Roba che non si era mai vista a queste latitudini. Quale altro allenatore avrebbe lasciato in panchina per l’intera partita di Champions, a Ginevra, due moloc come Girelli e Bonansea (con Cernoia e Pedersen subentrate solo a gara in corso)?

✅ La decisione di cambiare allenatore esprime, molto più di mille parole, il coraggio e la lungimiranza di un uomo di calcio apprezzato da tutti per le sue capacità nell’ambiente del sistema calcio femminile. E non solo.

Braghin ha anche rilasciato una dichiarazione di alto valore prospettico a Tuttojuve.com: “Proporremo nuovi valori da parte della squadra. La missione non è solo quella di vincere le partite, ma è quella di proporre un calcio attrattivo per i tifosi. Dobbiamo ancora convincere le persone a seguire il calcio femminile che spesso per pregiudizi non è ancora apprezzato”.

✅ Una visione di futuro e una filosofia (pienamente) condivisibili. Gli auguriamo, di tutto cuore, le migliori fortune. C’è (un disperato) bisogno di dirigenti e di persone come lui nelle stanze dei bottoni.

✅ La sua scommessa è la nostra scommessa. E anche quella di quanti credono (sperano?) nell’affermazione del movimento femminile. Vincerla significherebbe dare fondamenta solide a una Serie A che si sta avviando verso il professionismo, a nostro parere, ancora piuttosto impreparata nel suo complesso per questa ardua transizione.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni6 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni4 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni1 mese fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi