Napoli Femminile, la nota del club dopo la sconfitta al 98’ con la Sampdoria Women: si dimette il dg Crisano

Ha lasciato molte scorie la sconfitta incassata oggi dal Napoli Femminile di Pistolesi nell’incontro giocato con la Sampdoria Women di Cincotta, valido per la 7a giornata del campionato di Serie A Femminile ➡️ QUI la sintesi della 7a giornata compresa la gara Napoli-Sampdoria.

Con una nota ufficiale il club del presidente Carlino prende nettamente le distanze dai fatti accaduti nel post-partita di una gara decisa all’ultimo secondo dopo un recupero ‘extra large’ e terminata dal Napoli in 9. Si dimette il direttore generale Nicola Crisano.

“Il Napoli Femminile ritiene di aver subito oggi una serie di decisioni arbitrali che hanno chiaramente penalizzato la squadra azzurra ed indirizzato l’esito della partita contro la Sampdoria. Tali decisioni seguono ad altri arbitraggi molto discutibili – in occasione delle partite con Milan e Juventus – che non sono piaciuti al club azzurro ma che, più in generale, non rendono giustizia allo sforzo ed ai sacrifici che il Napoli Femminile sta compiendo all’interno del movimento del calcio femminile.

Nonostante ciò, il Napoli Femminile non giustifica e prende nettamente le distanze da quanto accaduto oggi al termine della partita sul terreno di gioco dello stadio “Piccolo”. Lo stile del club è ben lontano da certi comportamenti che sono stati assunti nell’immediato post gara.

In serata, il Napoli Femminile ha ricevuto le dimissioni del direttore generale Nicola Crisano, al quale vanno i più sentiti ringraziamenti per l’opera profusa a partire dalla passata stagione quando, subentrando a campionato in corso, è stato tra gli artefici della permanenza in Serie A. La società rende noto che i poteri e le funzioni del direttore generale saranno svolti ad interim dal Consiglio di Amministrazione”.

You may also like

Women’s Champions League: per Juventus e Roma due trasferte davvero complicate

Juventus e Roma, dopo il doppio 1-1 ottenuto