Connect with us

Pubblicato

il

La recente intervista rilasciata dal presidente del Napoli, Raffaele Carlino, conferma un dato di fatto ormai chiaro a tutti gli addetti ai lavori. Ma non per questo incontrovertibile.

La Serie A Femminile di calcio è lanciata verso il professionismo. La Divisione Calcio Femminile guidata da Ludovica Mantovani e la Figc di Gabriele Gravina stanno arando il campo per la semina. Vedremo cosa ne uscirà fuori a breve-medio termine. Il tempo è sempre galantuomo.

Resta il fatto che le due facce del movimento, quella dilettantistica (che lo ha fatto lievitare) e quella professionistica (che ne sta semplicemente raccogliendo i frutti) non sono riuscite a integrarsi.

Una criticità che lascia spazio ad alcune brevi riflessioni, che vanno ancora oltre quelle, condivisibili, rilasciate dal presidente del club azzurro che è parte in causa >> LEGGI QUI.

➡️ Che fine farà l’anima dilettantistica, già ridotta ai minimi termini? E il capitale umano, dal quale tutto è partito, andrà disperso?

➡️ La componente dilettantistica si basa (si basava?) su una miscela di passione, capacità, competenze, conoscenze, abilità professionali e relazionali. Di fatto tanta roba. Non sostituibile con facilità né con passaggi precotti. Un patrimonio cruciale per la finalizzazione di un progetto, anche per i legami abilmente intessuti con il territorio.

➡️ Il capitale umano dei club in cui prevale (prevaleva?) l’anima dilettantistica è un valore immateriale, non misurabile con metodi scientifici. Di sicuro, però, ha a che vedere con la qualità delle prestazioni. Ne qualifica le potenzialità. Influenza i risultati a medio-lungo termine.

➡️ Un plusvalore da custodire, a nostro parere, se si vuole assicurare stabilità e sostenibilità al (difficile) attraversamento del guado al quale si appresta la Serie A Femminile. In un momento in cui il corrispettivo maschile naviga in acque torbide, che potrebbero intralciarne la stessa sopravvivenza ai livelli economici attuali.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali1 mese fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi