Connect with us

Pubblicato

il

Partite 9a giornata Serie A TimVision 2021-22
Sabato 13/11/2021

  • JUVENTUS WOMEN – LAZIO WOMEN 5-0

La 9a giornata della Serie A TimVision regala conferme, a partire dal rendimento della Juventus. In una parola: inarrestabile. Le bianconere battono 5-0 la Lazio nel primo confronto tra le due compagini in Serie A e diventano la prima squadra in grado di vincere tutte le prime 9 gare di campionato per due stagioni consecutive. Al 5′ è subito Bonfantini che apre le marcature. Ed è solo il primo dei gol di oggi della numero 22 che poi si ripete all’84’; con questa doppietta (più l’assist per la rete di Hurtig) è l’unica bianconera ad essere coinvolta in ben tre delle cinque reti di questo incontro. Non solo, Bonfantini così realizza anche la sua terza marcatura multipla in Serie A, dopo una doppietta contro il Sassuolo (gennaio 2019) e una tripletta contro il Verona nel febbraio 2020. Dopo mezz’ora di gioco la Juventus è sul 2-0 grazie al raddoppio di Hurtig che con questo gol diventa la terza giocatrice svedese a segno in questo campionato, dopo Lundin e Banusic. Lazio non pervenuta e nel secondo tempo la Juventus segna altre tre reti. Al 68′ è Boattin l’autrice del 3-0: quarto gol con la maglia bianconera per la giocatrice che non andava a segno in Serie A dall’aprile del 2018, in occasione di una sfida contro il Brescia. Negli ultimi dieci minuti di gioco la Juventus chiude definitivamente la pratica, prima con Bonfantini come detto e poi con Nilden, altra svedese in gol. Resta dunque inviolata la porta di Aprile, l’unico portiere che nei tre incontri in cui ha difeso i pali bianconeri non ha mai subito gol. E se da un lato la Juventus continua a volare (27 punti in 9 gare di campionato), la Lazio non vede la luce e la situazione è sempre più preoccupante. Nessun tiro in porta contro le bianconere e ancora zero punti in classifica. Un dato negativo che fa diventare la squadra biancoceleste la seconda ad aver perso tutte le prime nove gare di campionato nelle ultime 15 stagioni, dopo la Jesina nella stagione 2016/2017.

Juventus Women – Lazio Women 5-0 (2-0)
5′ e 84’ Bonfantini, 29′ Hurtig, 67′ Boattin, 87′ Nilden

Juventus Women (4-3-3): Aprile; Hyyrynen (78′ Lundorf), Lenzini, Salvai (78′ Gama), Nilden; Zamanian, Rosucci (64′ Boattin), Caruso; Bonfantini, Hurtig (78′ Pfattner), Bonansea (64′ Girelli). A disp. Peyraud-Magnin, Pedersen, Beccari, Staskova. All. Montemurro.  

Lazio Women (4-5-1): Natalucci; Santoro, Foerdos, Falloni, Heroum; Pittaccio, Pezzotti (78′ Berarducci), Mastrantonio (69′ Labate), Di Giammarino, Visentin (88′ Matteis); Martin. A disp. Martinoli, Foletta, Zuzzi. All. Catini.

Arbitro: Perenzoni di Rovereto

  • NAPOLI FEMMINILE – SASSUOLO FEMMINILE 0-1

Allo Stadio Giuseppe Piccolo il Sassuolo ha battuto 1-0 il Napoli. Le neroverdi così si ripetono dopo aver vinto entrambi i precedenti di Serie A contro le azzurre. Il Napoli invece (dopo la vittoria della scorsa settimana) non riesce ancora ad ottenere due successi consecutivi in campionato: non accade dal gennaio 2014. La gara viene decisa dalla rete di Bugeja al 40′. Tanto basta al Sassuolo (che ha chiuso la gara in 10 per l’espulsione di Philtjens al 93′) per conquistare l’ottava vittoria in 9 partite: si tratta della miglior partenza della formazione neroverde nel massimo campionato. Con questo successo inoltre il Sassuolo risponde alla capolista, prova a tenere il passo della Juventus e resta a -3 dal primo posto. Primo gol in questo campionato per Bugeja, miglior marcatrice della squadra emiliana la scorsa stagione grazie alle 12 reti messe a segno nel torneo.

Napoli Femminile – Sassuolo Femminile 0-1 (0-1)
42’ Bugeja

Napoli Femminile (3-4-2-1): Aguirre; Garnier, Awona, Abrahamsson; Erzen, Colombo (59’ Kuenrath), Sara Tui, Acuti; Goldoni, Toniolo (60’ Popadinova); Porcarelli (60’Chatzinikolaou). A disposizione: Chiavaro, Blanco, Imprezzabile, Corrado, Capitanelli, Di Marino Allenatore: Pistolesi

Sassuolo Femminile (4-3-1-2): Lemey; Orsi, Mihashi, Dongus, Brignoli (67’ Pandini); Parisi, Philtjens, Dubcova; Ferrato; Clelland (63’ Filangeri), Bugeja (58’ Cantore). A disposizione: Lauria, De Bona, Santoro, Pellinghelli, Cambiaghi, Iriguchi.  Allenatore: Piovani

Arbitro: Sig. Gualtieri di Ascoli, assistenti sig. Dell’Arciprete di Vasto e Sig. Miccoli di Lanciano.

  • ROMA FEMMINILE – FIORENTINA FEMMINILE 1-0

Al Tre Fontane di Roma le giallorosse allungano la loro imbattibilità contro la Fiorentina e dopo 2 vittorie e 2 pareggi contro le viola arriva un nuovo successo. E diventa anche la terza vittoria consecutiva delle giallorosse: nel 2021 la Roma è riuscita ad inanellare questa stessa serie positiva anche a febbraio (in questo caso con 4 successi di fila), ad aprile e a settembre, ovvero nelle prime tre gare del campionato in corso. Nel primo tempo, gara leggermente bloccata da parte di entrambe le squadre che trascorrono la prima frazione di gioco a studiarsi. E la rete che decide il match arriva infatti nella ripresa con Serturini che porta in vantaggio la Roma al 52′. Cross di Glionna dalla sinistra, poi una smanacciata di Schroffenegger favorisce il tap in vincente della numero 15 giallorossa. Serturini segna così la sua quarta rete in Serie A contro la squadra viola che diventa la sua ‘vittima’ preferita delle ultime tre stagioni. La Roma poi va a un passo dal raddoppio al 67′ con il tiro dalla distanza di Giugliano ma la Fiorentina si salva perché la conclusione si stampa sul palo. E un altro legno evita ancora alle viola il 2-0: all’83’ lo colpisce Serturini, ancora dalla distanza, ma al 93′ è Sabatino ad essere pericolosissima per la difesa giallorossa. La palla si perde oltre la traversa ma il finale regala un brivido. L’85% delle conclusioni in questa gara sono state effettuate dalla Roma (17 su 20), mentre la Fiorentina ha tentato solo tre tiri in questa gara: mai così pochi per le Viola in una partita di Serie A dall’inizio della scorsa stagione. Grazie a questa vittoria di misura, la Roma sale a quota 19 punti in classifica. La Fiorentina invece resta in ottava posizione con 9 punti.

Roma Femminile – Fiorentina Femminile 1-0 (0-0)
 53’ Serturini

ROMA (4-2-3-1): Ceasar; Di Guglielmo, Swaby, Linari, Bartoli; Giugliano, Ciccotti; Glionna, Andressa (87′ Greggi), Serturini; Pirone (84′ Lazaro). A disp.: Baldi, Soffia, Corelli, Pacioni, Pettenuzzo, Vigliucci, Bergersen. All. Alessandro Spugna

FIORENTINA (4-3-3): Schroffenegger; Cafferata, Vitale, Tortelli, Vigilucci (90′ Ceci); Neto, Huchet, Catena (48′ Martinovic); Baldi (62′ Lundin), Monecchi, Sabatino. A disp.: Forcinella, Piemonte, Zazzera, Pirriatore, Kravets, Tasselli. All. Patrizia Panico.

Arbitro: Marco Acanfora della sezione di Castellamare di Stabia
Assistenti: Marco Pilleri – Carmine De Vito
Quarto Ufficiale: Lucio Felice Angelillo

Partite 9a giornata Serie A TimVision 2021-22
 Domenica 14/11/2021

  • EMPOLI LADIES – SAMPDORIA WOMEN 2-2

Termina in parità tra Empoli e Sampdoria. In casa delle toscane sono le ospiti a sbloccare il parziale dopo soli 5’: altro assist di Rincon e gol di Helmvall per il momentaneo vantaggio blucerchiato. Al 28’ però le padrone di casa pareggiano il conto con Oliviero, che con una prodezza da fuori area batte Tampieri. A inizio ripresa le toscane completano la rimonta con Bragonzi, che sfruttando un retropassaggio sbilanciato di Fallico, intercetta il pallone e vince il contrasto con il portiere rivale. All’85’ però la squadra di Cincotta guadagna un calcio di rigore per un fallo di mano di Binazzi nella propria area; Rincon si porta sul dischetto e dagli undici metri firma il definitivo 2-2. Un punto che sorride più alla squadra ligure – sesta a 13 punti in classifica – che a quella toscana, nona a quota otto.

Empoli Ladies – Sampdoria Women 2-2 (1-1)
5’ Helmvall (S), 28’ Oliviero (E), 54’ Bragonzi (E), 85’ rig. Rincon (S)

Empoli Ladies (4-3-3): Ciccioli; Oliviero, Binazzi, Knol, Mella; Cinotti, Bellucci, Prugna (88’ Tamborini); Dompig, Bragonzi, Nocchi (75’ Silvioni). All. Ulderici. A disposizione: Brscic, Morreale, Nichele, Mendolicchio, Nicolini, Sacchi.

Sampdoria Women (4-3-1-2): Tampieri; Bursi (73’ Lopez), Auvinen, Spinelli, Novellino; Helmvall (81’ Carp), Fallico, Giordano; Rincon; Bargi (45’ Berti), Tarenzi. All. Cincotta. A disposizione: Babb, Boglioni, Pisani, Musolino, Battelani, Gardel, Carp.

ARBITRO: Gianluca Grasso di Ariano Irpino (assistenti Marchetti e Pasqualetto, quarto ufficiale Aronne).

  • INTER WOMEN – HELLAS VERONA WOMEN 5-0

Non perde terreno, in questo turno di campionato, l’Inter di Guarino, che batte 5-0 il Verona in casa e centra la sesta vittoria nella Serie A TimVision 21-22. Le nerazzurre sbloccano il punteggio dopo appena sei minuti con Sønstevold, che raccoglie un pallone vagante da fuori area e con una conclusione perfetta batte Keizer tra i pali. Il raddoppio arriva al 14’: cross di Marinelli dalla sinistra, Bonetti riceve e in acrobazia trova una deviazione alle spalle del portiere gialloblù. Al 19’ Rognoni prova a sorprendere l’ex Durante su punizione, ma l’estremo difensore nerazzurro sfiora il pallone e devia in calcio d’angolo. La squadra di Pachera fatica ad arginare la manovra dell’Inter e allo scadere del primo tempo il passivo aumenta di due reti. Alla mezzora Karchouni cala il tris sotto l’incrocio dei pali, al 45’ Nchout sfrutta il filtrante di Marinelli (tre assist per la giocatrice interista nel match) e col piattone fredda Keizer. Dopo l’intervallo il copione non cambia e al 54’ il punteggio per le padrone di casa si arrotonda ulteriormente grazie al secondo sigillo di Bonetti, che dopo essersi liberata della marcatura sulla fascia, realizza il definitivo 5-0. Le nerazzurre conquistano la sesta vittoria nel torneo, salgono a quota 18 punti in classifica e restano quinte a un punto dalla Roma. Sempre più complicata invece la situazione della formazione veneta, che dopo nove giornate conta un pareggio e ben otto sconfitte.

Inter Women – Hellas Verona Women 5-0
6’ Sønstevold, 14’ e 54’ Bonetti, 30’ Karchouni, 45’ Nchout

Inter Women: 22 Durante; 2 Sønstevold (75′ Brustia 8), 14 Kathellen, 19 Alborghetti (60′ Vergani 30), 3 Landström; 20 Simonetti (60′ Santi 6), 27 Csiszàr, 5 Karchouni (75′ Regazzoli 21); 10 Bonetti, 7 Marinelli; 33 Njoya Ajara (46′ Polli 9). A disposizione: 1 Cartelli, 12 Gilardi, 6 Santi, 9 Polli, 13 Merlo, 18 Pandini. Allenatrice: Rita Guarino

Hellas Verona Women: 30 Keizer, 3 Ledri (52′ Oliva 13), 11 Nilsson, 14 Jelencic (52′ De Sanctis 5), 17 Pasini, 19 Cedeño (15′ Rognoni 23), 22 Catelli, 25 Ambrosi, 26 Mancuso, 27 Lotti, 60 Horvat. A disposizione: 1 Gritti, 4 Errico, 7 Sardu, 21Rizzioli, 29 Quazzico. Allenatore: Matteo Pachera

Arbitro: Aleksandar Djurdjevic (sez. Trieste)

  •  POMIGLIANO FEMMINILE – MILAN FEMMINILE 0-2

Bastano 15 minuti alle rossonere di Ganz per battere il Pomigliano di Panico. Allo stadio “Ugo Gobbato” le lombarde sbloccano il punteggio all’8’ con Grimshaw, che raccoglie una sponda involontaria di Giacinti sugli sviluppi di un calcio d’angolo e trafigge Cetinja tra i pali. Le padrone di casa reagiscono con l’ottima punizione di Moraca che bacia il palo, ma al quarto d’ora è Tucceri che trasforma il calcio piazzato guadagnato da Thomas firmando il raddoppio rossonero. Le campane non demordono e cercano di guadagnare metri, ma Giacinti e compagne col trascorrere dei minuti abbassano i ritmi e controllano con ordine le offensive avversarie. Nella ripresa la chance più ghiotta per chiudere il match ce l’ha Grimshaw all’85’, ma la scozzese non calcia con il tempo giusto e il portiere del Pomigliano la anticipa senza problemi. Al triplice fischio il Milan festeggia la quinta vittoria in cinque trasferte nel campionato in corso e soprattutto il 50° successo nel torneo, rimanendo terzo in classifica a -2 dal Sassuolo.

Pomigliano Femminile – Milan Femminile 0-2 (0-2)
8’ Grimshaw (M), 15’ Tucceri Cimini (M)

Pomigliano Femminile (4-4-2) : Cetinja; Tudisco, Fusini (63′ Ejangue) Luik, Cox; Vaitukaityte, Ferrario, Ferrandi (63′ Puglisi), Moraca; Salvatori Rinaldi, Ippolito. A disposizione: Russo, James, Apicella, Banusic, Aversa, Capparelli, Massa. Allenatore: Panico.

Milan femminile (3-4-2-1) : Giuliani; Fusetti, Agard, Arnadottir; Bergamaschi, Grimshaw, Adami, Tucceri; Thomas (61′ Jonusaite), Stapelfeldt (52′ Rizza); Giacinti. A disposizione: Korenciova, Codina, Morleo, Fedele, Miotto, Longo, Mauri, Selimhodzic. Allenatore : Ganz

Arbitro: Crezzini

Programma della 10a giornata di Serie A TimVision 2021-22

 La Serie A TimVision tornerà in campo nel weekend del 4 e 5 dicembre per lasciare spazio alle prime gare della fase a gironi di Coppa Italia e a quelle della Nazionale di Milena Bertolini, impegnata nel percorso di qualificazione al prossimo Mondiale.

Lazio-Hellas Verona

Fiorentina-Pomigliano

Sassuolo-Juventus

Sampdoria-Roma

Milan-Inter

Napoli Femminile-Empoli

 Serie A Femminile in un solo clic: cronaca e tabellini / partita per partita / giornata per giornata

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: ma sarà vera gloria?

Il passaggio al professionismo ridurrà a dieci il numero dei club iscritti alla Serie A femminile. Una riforma (affrettata?) da...

Editoriali13 ore fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi